© Sirotti

CicloMercato 2020, Harry Tanfield ancora senza contratto per la prossima stagione dopo la cessione della Katusha alla Israel: “Sto parlando con alcuni team, ma è tutto molto incerto”

Harry Tanfield non sa ancora quale sarà il suo futuro in vista della prossima stagione. Il corridore della Katusha-Alpecin sta chiudendo la sua prima stagione da professionista sulle strade del Tour of Guangxi 2019, iniziato oggi con la vittoria di Fernando Gaviria, ma ancora non sa cosa gli riserverà il destino per l’anno prossimo. La licenza World Tour della Katusha è stata infatti acquisita dalla Israel Cycling Academy e il corridore britannico ha rivelato di essere rimasto senza contratto per la prossima stagione e di non sapere se nel nuovo team ci sarà posto anche per lui.

Non so cosa sta succedendo – ha rivelato il classe ’94 a Cyclingnews – Ovviamente so che il team si sta fondendo con la Israel, ma non so se ci sarà posto per tutti. Non ho un contratto per il prossimo anno, quindi non so se ci sarà spazio”.

Il venticinquenne, che oggi ha tagliato il traguardo per ultimo nella prima frazione del Tour of Guangxi, ha poi espresso tutto il suo rammarico per l’infortunio al ginocchio che ne ha condizionato tutta la seconda parte di stagione: “Sto parlando con alcuni team. Spero di riuscire a risolvere nelle prossime due settimane, ma al momento è tutto incerto. È davvero un peccato non potermi esprimere al meglio, visto tutto quello che sta accadendo”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.