Giro d’Italia 2020, Alberto Contador: “Molte chance di vedere al via Egan Bernal”

Egan Bernal potrebbe essere al via del Giro d’Italia 2020. La notizia è stata lanciata su Eurosport da Alberto Contador, che ha annunciato che ci sono “molte chance” di vedere il colombiano al via della corsa rosa. L’ufficialità non c’è ancora, ma dopo il mesto ritiro dal Tour de France è certo che lo scalatore della Ineos Grenadiers voglia cercare riscatto in un GT e la decisione di portare Richard Carapaz alla Vuelta al fianco di Chris Froome potrebbe spingere l’ex Androni verso il GT italiano. Sarà interessante capire, in quel caso, come sarebbe gestita la convivenza con Geraint Thomas.

Il gallese si era rifiutato di andare alla Grande Boucle per fare da gregario al giovane compagno per avere l’occasione di fare il capitano al Giro e potrebbe non gradire troppo la presenza di un compagno così “ingombrante”, che però a sua volta potrebbe anche decidere di mettersi lui a disposizione.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Un commento

  1. E’ inutile che al Giro venga Egan Bernal. La breve stagione post Covid19 è stata per lui fallimentare. O ha sbagliato qualcosa nella preparazione oppure si tratta della classica meteora che dura lo spazio di uno-due stagioni. Al Giro il capitano della Ineon è Thomas. A che cosa potrebbe servire la presenza di Bernal? A nulla. Se non va non sarebbe neanche in grado di fare il gregario. Per vincere una tappa? Per uno che ha vinto il Tour nel 2019 puntare un anno dopo ad un successo di tappa al Giro sarebbe patetico. Bernal fa più bella figura a starsene a casa, a riflettere sui possibili errori compiuti e a programmare il riscatto alla grande nella prossima stagione. Il Giro, da parte sua, non guadagnerebbe nulla con la presenza di un cadavere in più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.