© Unipublic / PhotoGomezSport

Vuelta a España 2021, Egan Bernal sereno: “Non sapevo se ero pronto per uno sforzo come questo, sono contento”

Egan Bernal si mostra tranquillo al termine della sesta tappa della Vuelta a España 2021. In un arrivo esplosivo, non troppo adatto alle sue caratteristiche, il colombiano è riuscito a difendersi bene, perdendo solo una manciata di secondi dal suo principale rivale per la classifica generale Primoz Roglic (Jumbo-Visma). Secondo il corridore della INEOS Grenadiers la frazione di ieri è stata piuttosto nervosa, ma al tempo stesso conferma di essere contento dell’esito della tappa e dell’andamento generale del grande giro spagnolo. Il vincitore del Giro d’Italia 2021 è tra i grandi favoriti di questa Vuelta e già da oggi potrà pensare di mettersi in mostra con un arrivo in salita che sembra sposarsi alla perfezione con le sue caratteristiche.

“La verità è che è stata una giornata abbastanza dura – rivela l’attuale maglia bianca – Sin dalla partenza ho avuto l’impressione che non ci siamo mai fermati, siamo andati a tutta tutto il giorno. Fino alla fine è stata una giornata nervosa, con tante rotonde nella città e grandi rischi di cadute. Mentalmente è stata una giornata piuttosto impegnativa”.

Dal punto di vista della forma fisica invece lo scalatore di Zipaquirá appare decisamente più sereno: “È andata molto bene, avevo buone sensazioni. Avevo un po’ di timore per questa salita così esplosiva, perché sapevo che sarebbero stati due chilometri a tutta e non sapevo se ero pronto per uno sforzo di questo tipo, ma la verità è che sono contento della mia prestazione e di come è andata la salita. Ora spero di continuare al meglio in questa Vuelta”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *