© Sirotti

Un Anno Fa… Mitchelton-Scott, Trentin all’esordio al nord con la nuova squadra: “Inizio delle classiche momento emozionante, mi sento bene”

Si avvicina il debutto al Nord di Matteo Trentin con la sua nuova maglia. Passato alla Mitchelton – Scott durante l’inverno per avere più spazio rispetto alla affollata Quick-Step Floors con la quale aveva corso sin dal suo esordio nei professionisti, il ciclista trentino è ora atteso alle prime prestazioni importanti con Omloop Het Nieuwsblad e Kuurne – Bruxelles – Kuurne, tradizionali corse di apertura del calendario belga, che dallo scorso anno con la prima inaugurano anche il calendario WorldTour europeo.

Reduce da una frattura alle costole durante l’inverno, potrebbe fare fatica, ma entrambe le corse ben si adattano alle sue caratteristiche, quindi chiaramente la voglia di partire con il piede giusto non manca. “Non vedo l’ora che arrivi il fine settimana – ammette – L’inizio delle classiche è sempre un momento emozionante, sarà bello inoltre tornare a quello stile di corse. Onestamente, non so come collocare la mia forma rispetto a quella degli altri uomini da classiche. Durante il recupero ho corso in Spagna, dove il terreno è diverso e lì non c’erano molti specialisti”.

In squadra dividerà la leadership con Luke Durbridge, che nel 2017 si è dimostrato uno di quei cronoman che possono applicare tutta la propria potenza anche sul pavé, concretizzando un lavoro che da qualche anno stava portando avanti. Anche l’australiano è tuttavia reduce da un infortunio invernale, quindi per entrambi questo fine settimana si rivelerà molto importante per capire a che punto sono. “Questo weekend sarà un altro livello di competizione (rispetto alle corse effettuate sinora, ndr) e anche Luke è di ritorno da un infortunio – ammette – Ma se avremo le gambe buone in queste corse, possiamo sicuramente ambire ad essere presenti nei momenti chiave. Sarà importante per noi metterci alla prova contro gli altri specialisti e vedere come va”.

Se giustamente Trentin non si vuole sbilanciare più di tanto, le sensazioni sembrano comunque abbastanza positive sinora. “Veniamo da un bel ritiro in Almeria e dall’infortunio di gennaio mi son sentito sempre meglio e di migliorare costantemente. Siamo ancora presto nella stagione, ma mi sento bene e sono abbastanza soddisfatto della mia forma dopo Murcia e Almeria”. Piuttosto trasparente alla Volta a la Comunitat Valenciana, per il debutto stagionale, alla Vuelta a Murcia l’azzurro ha ben figurato, partendo nella maxifuga del mattino fino a chiudere la corsa in quarta posizione. Un buon test anche quello per il corridore che avevamo eletto come la migliore scommessa del 2018, parere condiviso successivamente anche dai nostri lettori.

Al fianco dei due capitani, una formazione nella quale spicca l’ex vincitore della Parigi – Roubaix Matthew Hayman, con il danese Chris Juul Jensen come altro interessante elemento che potrebbe trovare un suo spazio. A completare la selezione gli australiani Alexander Edmonson, Lucas Hamilton e Michael Hepburn.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Crea la tua squadra ideale per la 11ª tappa del Giro 2019 e vinci 78€!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.