Giro d’Italia 2019, Simon Yates: “È stato straziante… Mi sono impegnato molto, ma non è andata come mi aspettavo”

© LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi

Simon Yates è probabilmente il più grande deluso del Giro d’Italia 2019. Il corridore britannico è arrivato al via della Corsa Rosa con grandi ambizioni e convinzione nei propri mezzi, tanto da fare dichiarazioni quantomeno discutibili alla vigilia. Partito bene, il capitano della Mitchelton – Scott sembrava dunque uno dei massimi pretendenti, ma sin dalla crono di San Marino qualcosa si è inceppato in lui, con il fisico che non ha più risposto come voleva e chiedeva la mente. Malgrado una grande grinta e determinazione, si è dunque dovuto arrendere ad un ruolo di comprimario, dovendo subire la corsa per raccogliere un ottavo posto finale che non può certo bastargli.

“È stato un Giro molto deludente a livello personale – ammette – Anche se deludente non è la parola giusta, straziante è più appropriato. Mi sono impiegato molto, ci ho speso molte energie e tempo, ma non è assolutamente andata come mi aspettavo”.

Dopo la grande delusione della passata stagione, quando fu sconfitto in una edizione che sembrava quasi aver già vinto, il 26enne di Bury ha dovuto nuovamente far fronte alle difficoltà, tornando a casa tuttavia con un’altra esperienza che può rivelarsi importante per il futuro. “C’è sempre un altro Giro, un altro anno in cui tornare e riprovarci – aggiunge – Prima o poi lo farò. Si può sempre imparare e per farlo devi andare avanti”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info