© Sirotti

Jan Ullrich: “Ero come Marco Pantani… quasi morto. Grazie Lance per avermi riportato alla vita”

Jan Ullrich si paragona a Marco Pantani. Intervenuto al podcast dell’amico Lance Armstrong, l’ex corridore tedesco ha ricordato il momento difficile che ha vissuto tre anni fa, quando dopo una serie di arresti era stato ricoverato in una clinica psichiatrica. Il classe ’73 ha spiegato che in quel periodo ha rischiato di morire, evocando dunque il destino tragico di Marco Pantani, ma di essere stato poi salvato dai suoi amici, in particolare il texano, che dagli USA volò in Europa per stargli vicino in un momento difficile.

 

“Tre anni fa ho avuto grandi problemi e tu mi sei venuto a trovare  – ha esordito nella conversazione con l’amico – Fui davvero felice della tua visita e sì, ero come Marco Pantani… quasi morto. Poi ho recuperato e ho davvero buoni amici, come te Lance, che mi hanno riportato alla vita, sono davvero felice. Il ciclismo è una cosa buona, passare tempo con gli amici, l’amore, i miei figli, la mia famiglia, avevo dimenticato tutto questo. Quello era il mio problema”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.