© ASO/Fabien Boukla

Calendario: la Francia vuole finire il 29 Novembre, l’UCI ragiona su tre ipotesi e slittamento dei Mondiali

La Federciclismo francese ha deciso di prolungare le stagione sino al 29 novembre. A comunicarlo è il presidente Michel Callot in una lunga intervista a DirectVélo, annunciando che la decisione è stata presa dal direttivo nei giorni scorsi per favorire il più possibile la collocazione delle corse annullate in nuove date. Al momento, ad esempio, la Coppa di Francia ha visto la cancellazione di ben otto corse su nove eventi in programma entro fine aprile, con anche le due corse di maggio che al momento appaiono in forte dubbio. Su un totale previsto di 16 corse, resterebbero così appena sei date in programma, senza contare ovviamente anche gli eventi delle categorie minori (o eventualmente anche maggiori se anche alcune corse WorldTour dovessero saltare).

Una situazione che chiaramente vale anche per molti altri paesi, con l’Italia che per il momento ha subito le conseguenze maggiori. Se l’UCI per adesso ha parlato di prolungare il proprio calendario sino al 1° novembre, in Francia sembrano dunque intenzionati a trovare un modo per andare oltre tale data.

In una riunione del comitato esecutivo del 18 marzo abbiamo deciso di allungare la fine della stagione al 29 novembre – spiega il numero uno della federciclismo transalpina – Incoraggiamo i comitati e gli organizzatori a lavorare su delle nuove date per proporre il più di attività possibile ai nostri tesserati. Il nuovo calendario si farà in collaborazione con l’UCI”.

Da Aigle intanto stanno lavorando a più scenari. Questo fine settimana dovrebbe arrivare una prima proposta riguardo il nuovo calendario, basato su tre ipotesi plausibili, “di cui due prevedono una ripresa delle corse prima dei Campionati Nazionali”. È al vaglio una proposta anche di “slittamento dei Mondiali” di varie discipline, tra cui anche quelli su strada di Aigle-Martigny, ed è in questo spazio che potrebbe così andare ad inserirsi il Giro d’Italia, considerato dall’UCI una delle priorità del nuovo calendario.

La terza ipotesi presumibilmente invece è lo scenario che vedrebbe anche il Tour de France doversi sacrificare, tenendo in considerazione anche perplessità come quelle espresse ieri da Cyrille Guimard, ma a quel punto sarà chiaramente necessario anche una valutazione più generale di quello che potrà essere un plausibile calendario visto che diventerebbero due i GT da ricollocare.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.