© ASO / Alex Broadway

Tour de France 2020, Tadej Pogacar: “Mi sembra di sognare. Non so come ho fatto”

Una grande impresa quella di Tadej Pogacar nella cronometro conclusiva del Tour de France 2020. Il giovane sloveno vola letteralmente nei 36,2 km con arrivo a La Planche des Belles Filles e conquista sia la tappa che la Maglia Gialla. Il corridore della UAE Team Emirates, da solo, ha spazzato via la corazzata della Jumbo – Visma sia nella cronometro odierna con Tom Dumoulin alle sue spalle di 1’21” ma soprattutto in classifica generale conquistando il suo primo Tour de France a soli 21 anni.

Mi sembra di sognare, è come se la mia testa stesse esplodendo. Ero già contento del mio secondo posto e ora ho la maglia gialla. Non so cosa dire, è fantastico. Non so come ho fatto. Prendendo la maglia gialla l’ultimo giorno, l’ho sognata e l’abbiamo fatta con tutta la squadra, con la quale ho fatto la ricognizione – le prime parole del giovane sloveno dopo il traguardo – Conoscevo ogni curva, ogni punto in cui dovevo accelerare. Alla fine ho attaccato come un matto e ci sono riuscito. Non riuscivo nemmeno a sentire quello che veniva detto alla radio perché c’era troppo rumore. Infatti, quando ero più giovane, il mio sogno era solo quello di partecipare al Tour de France e ora ho la maglia gialla. Dopo la Vuelta pensavo di poter lottare con i migliori, ma non di vincere così la maglia gialla del Tour. Mi dispiace anche per Primoz Roglic, che aveva fatto un ottimo Tour de France e ha avuto una brutta giornata“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.