Gp Liberazione 2018, tra le donne trionfa la Paternoster!

Letizia Paternoster conqusta il GP Liberazione 2018. Non smette di stupire il talentino della Astana Donne che oggi a Roma ha vinto la terza edizione della versione Pink della storica manifestazione capitolina precedendo allo sprint Maria Giulia Confalonieri e la lituana Rasa Leleivyte, la russa Diana Klimova e Nadia Quagliotto. A sette secondi di ritardo Rachele Barbieri ha regolato il gruppo, sempre in volata. L’anno scorso, pur appartenendo ancora alla categoria juniores, Letizia Paternoster aveva mostrato già un buon feeling con questa gara chiudendo quarta contro atlete più grandi ed esperte di lei, questa volta è stata assolutamente perfetta in corsa aiutata anche da una grande prova di squadra.

La gara è stata caratterizzata da alcuni tentativi di fuga con le atlete della Astana Donne sempre molto attente e presenti, ma l’azione decisiva è nata solo nei chilometri finali quando cinque atlete sono riuscite a prendere una decina di secondi di vantaggio sul gruppo non del tutto compatto: con grande scelta di tempo e intelligenza tattica, Letizia Paternoster si è inserita in questo attacco e poi ha battuto tutte in volata; da segnalare anche il bel risultato di Martina Alzini che ha difeso la compagna di squadra per poi piazzarsi settima. La plurimedagliata e pluricampionessa in molte delle discipline a pedali è salita sul gradino più alto del podio composto, curiosamente, da tre cicliste che da junior sono state tutte campionesse del mondo; la Paternoster e la Confalonieri in pista e la Leleivjte su strada.

Ordine d’arrivo 3° GP della Liberazione Pink 2018

1. Letizia Paternoster (Astana Women Team) km 96 in 2h32’20” media km/h 37,812
2. Maria Confalonieri (Valcar)
3. Rasa Leleivyte (Aromitalia Vaiano)
4. Diana Klimova (Russia)
5. Nadia Quagliotto (Top Girls Fassa Bortolo)
6. Rachele Barbieri (Wiggle Honda) a 7″
7. Martina Alzini (Astana Womens Team)
8. Elisa Balsamo (Valcar)
9. Maria Vittoria Sperotto (Bepink)
10. Debora Silvestri (Eurotarget Bianchi Vitasana)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.