Mondiali Glasgow 2023, Tom Boonen: “Non avrei mai portato Philipsen e Van Aert insieme, tatticamente sarà molto complicato e ci saranno conflitti”

Il CT della nazionale belga ha però ribattuto all'ex campione del mondo: "Posso già dire che non ci saranno conflitti, tutti faranno la loro parte"

Tom Boonen piuttosto critico verso la selezione del Belgio per la prova in linea dei Mondiali di Glasgow 2023. Quella a disposizione del CT Sven Vanthourenhout è una vera e propria corazzata, nella quale troveranno posto corridori del calibro del campione del mondo uscente Remco Evenepoel, di Wout Van Aert e di Jasper Philipsen, consentendo così alla nazionale belga di poter contare su più opzioni (tutte validissime) per cercare di confermarsi sul tetto del mondo. Proprio la presenza di Van Aert e Philipsen assieme non convince l’iridato di Madrid 2005, che durante il podcast di Sporza Wielerclub Wattage ha detto la sua sulla possibile difficile convivenza tra i due.

Non avrei mai portato Jasper e Wout insieme ai Mondiali, mai – le parole di Boonen – Lo meritano entrambi, ma tatticamente sarà molto complicato. Il compito di un CT è eliminare i conflitti prima della gara. E credetemi, questi conflitti esisteranno. Prendi due corridori con lo stesso profilo per il finale e da qualche parte ci sarà qualcosa che non sarà gradevole per uno di loro. Non conviene. Arrivare ai Mondiali con due velocisti non funziona mai“.

A rispondere direttamente a Boonen è stato, sempre attraverso Sporza, il CT Vanthourenhout: “Posso già dire che non ci saranno conflitti. La selezione si basa su ciò che questi ragazzi possono fare. I nove corridori che sono qui lo meritano. Faranno tutti la loro parte, ne sono davvero convinto. Comunque, questo argomento è fonte di discussione ogni anno”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio