Giro d’Italia 2021, quasi definita la seconda settimana: spiccano gli arrivi a Montalcino e sullo Zoncolan prima di Cortina

© LaPresse

Prendono forma alcuni dei passaggi chiave del Giro d’Italia 2021. In questi ultimi giorni sono state infatti giunti ulteriori dettagli riguardo ad alcune tappe che caratterizzeranno la prossima edizione della Corsa Rosa, che si svolgerà dall’8 al 30 maggio prossimi. La stampa locale ha innanzitutto fissato al 19 maggio, forse all’indomani della cronometro Foligno-Perugia, la data per una delle tappe più attese nel centro Italia, che arriverà a Montalcino, 11 anni dopo la spettacolare vittoria firmata Cadel Evans. Non ci sono ancora dettagli sul tracciato, ma le probabilità di vedere protagoniste le strade bianche è altissimo. Il giorno seguente si ripartirà poi da Siena, probabilmente da Piazza del Campo, per la prima volta dopo 35 anni alla volta di Bagno di Romagna, per un ritorno in Emilia dopo il passaggio previsto nella prima settimana. Nel corso di questa frazione ci sarà anche spazio per un passaggio da Sesto Fiorentino per onorare la memoria di Alfredo Martini. Il giorno successivo ci si dovrebbe quindi trasferire a Ravenna per una tappa con arrivo a Verona.

A questo punto si dovrebbe cominciare a salire con la Cittadella – Zoncolan (dal versante di Sutrio) e proseguire con una tappa vallonata con arrivo a Gorizia. Il giorno 24 maggio sarà quindi il turno della Sacile – Cortina, il cui percorso però è ancora tutto da definire ad eccezione del passaggio sul Giau. Si va quindi a comporre il trittico di tappe venete di cui si era parlato nei giorni scorsi.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info