Giro d’Italia 2020, Arnaud Démare: “Soddisfatto della Maglia Ciclamino ma mi ricorderò soprattutto delle quattro tappe vinte”

© LaPresse

Arnaud Démare è stato tra i protagonisti del Giro d’Italia 2020. Il velocista della Groupama – FDJ ha conquistato la Maglia Ciclamino, che gli era sfuggita lo scorso anno, davanti a Peter Sagan e è riuscito a vincere quattro tappe a coronamento di uno splendido lavoro di squadra. Il corridore transalpino chiude così una seconda parte di 2020 davvero trionfale dal momento che è riuscito ad alzare le braccia al cielo per ben 14 volte, a partire dalla Milano – Torino, passando per la conquista del titolo dei Campionati Nazionali e concludendo con le quattro volate vincenti alla Corsa Rosa.

“Siamo arrivati ​​qui con dieci vittorie già in tasca, ma tutti conoscevano lo slogan: andiamo avanti! Abbiamo vinto la primo, ci siamo detti ‘continuiamo!’ La seconda? ‘Continuiamo!’ La terza? ‘Continuiamo!’  – ha spiegato il velocista transalpino – Alla fine, torniamo con quattro vittorie e la maglia ciclamino davanti a Peter Sagan, che è probabilmente il corridore più duro che ho potuto affrontare. L’anno scorso avevo vissuto una grande delusione e quest’anno bruciava ancora. È stato solo l’altro ieri, quando ha vinto la fuga, che ho capito che era fatta. Personalmente è una soddisfazione, ma ricordo soprattutto le quattro vittorie. La maglia ciclamino è particolarmente importante per il grande pubblico e ho ricevuto tanti messaggi di incoraggiamento”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info