© Sirotti

NTT, Domenico Pozzovivo operato al gomito perché rischiava la cancrena

Finisce nuovamente sotto i ferri Domenico Pozzovivo. Il corridore della NTT Pro Cycling, undicesimo al Giro d’Italia 2020 appena concluso, ha dovuto nuovamente operarsi al gomito sinistro fratturatosi più di un anno fa in un incidente subito durante un allenamento, quando fu investito da un’auto. Operazione che era già programmata per metà novembre per togliere alcune viti, soprattutto dopo che una caduta nella prima tappa del Tour de France aveva riaperto la ferita e accentuato i dolori del 37enne, che nonostante le condizioni ha disputato un ottimo Giro. A quanto sembra, però, la situazione al termine della Corsa Rosa si è rivelata anche più grave del previsto, dato che l’operazione è stata anticipata a ieri.

Intervistata da La Gazzetta dello Sport, infatti, la moglie dello scalatore lucano ha dichiarato che, in una clinica di Lugano, Pozzovivo si è sottoposto ad una operazione di sei ore a causa di un’infezione proprio a quel gomito sinistro, che una biopsia aveva evidenziato a rischio di cancrena. Dopo un periodo di riposo, il corridore della NTT potrà tornare in sella per programmare la stagione 2021, in attesa però di conoscere il futuro della sua squadra, ancora alla ricerca di un nuovo sponsor.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.