© Unipublic / Charly Lopez

Vuelta a España 2020, Sam Bennett commenta la sanzione: “Ho protetto me stesso, non era così violento come sembra dalle immagini”

Sam Bennett commenta la volata che gli è costata il declassamento ieri alla Vuelta a España 2020. Al via di una tappa in cui proverà subito a lasciarsi alle spalle quanto accaduto, l’irlandese prova a restare concentrato su quello che lo aspetta, con un finale impegnativo che può scombinare i piani delle ruote veloci, ma inevitabilmente è chiamato anche a rispondere alle domande dalle quali si è defilato ieri pomeriggio. Il velocista della Deceuninck-Quickstep, all’ultimo chilometro della nona frazione, aveva rifilato due spallate “energiche” (come si può vedere in questo video) a Emils Liepins (Trek-Segafredo), reo solamente di tentare di proteggere la propria posizione a fianco del treno della squadra belga, anche se forse ha provato a infilarsi per rubare la posizione all’irlandese. Visionate le immagini, la giuria della corsa spagnola ha deciso per il declassamento di Bennett, che però si difende.

Ho fatto quel che ho fatto solo per proteggere me stesso e per coloro che avevo dietro di me, per evitare che qualcuno finisse sulle transenne – risponde ai giornalisti stamani alla partenza – È stato strano perché il corridore della Trek era tranquillo dopo il traguardo, era tutto ok, poi all’improvviso tutto è cambiato… Comunque, restiamo concentrati, oggi c’è un’altra volata e ci vogliamo provare“.

“Capisco che le persone vogliano proteggere questo sport, capisco che possa sembrare brutto dalle immagini quanto ho fatto ieri, ma tutti nel ciclismo sanno cosa stava succedendo e non era così violenta come sembra“, ha proseguito l’irlandese, rispondendo in un certo senso alle dichiarazioni di Pascal Ackermann (Bora-hansgrohe), che aveva invitato tutti a correre in maniera più corretta.

Dopo le numerose polemiche, che hanno spezzato anche il gruppo stesso e che hanno visto protagonisti Patrick Lefevere e Luca Guercilena con un vivace scambio di opinioni sui social, lo sprinter del team belga è dunque chiamato ad esprimersi su quale potrebbe essere una soluzione per queste situazioni: “Bisogna tenere tutto in considerazione, cercando di affrontare la questione da tutti i punti di vista e tenendo in considerazione i vari aspetti della questione, non solamente una ripresa televisiva“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.