Presentazione Percorso e Favoriti Clasica San Sebastian 2019

La Clásica San Sebastián 2019 è la più importante corsa di un giorno dell’estate. La Klasikoa, questo il nome della corsa in basco, vedrà ai nastri di partenza corridori reduci dal Tour de France appena terminato e corridori che hanno concentrato sulla Vuelta e più in generale sulla seconda parte di stagione i propri sforzi, dando vita a una sempre interessante lista partenti. Un parterre così variegato e eterogeneo nella preparazione rende spesso la corsa indecifrabile ed è spesso il guizzo del grande campione a fare la differenza, come accaduto lo scorso anno con la vittoria di Julian Alaphilippe, primo reduce del Tour a conquistare la gara dopo Leonardo Bertagnolli nel 1997. Il trionfo del proprio beniamino ha consentito alla Francia di conquistare il terzo posto dell’albo d’oro con 5 successi, alle spalle solo della Spagna padrona di casa (13) e dell’Italia (7).

Orario di partenza: 11:49

Orario di arrivo previsto: 17:13 – 17:48

Hashtag ufficiale: #klasikoa

Albo d’oro recente Clasica San Sebastian

2018 ALAPHILIPPE Julian
2017 KWIATKOWSKI Michal
2016 MOLLEMA Bauke
2015 YATES Adam
2014 VALVERDE Alejandro
2013 GALLOPIN Tony
2012 SANCHEZ Luis Léon
2011 GILBERT Philippe
2010 SANCHEZ Luis Léon
2009 BARREDO Carlos
2008 VALVERDE Alejandro

Percorso Clasica San Sebastian 2019

San Sebastian – San Sebastian (227,3 km)

[ads1]

Rispetto allo scorso anno il chilometraggio resta sostanzialmente invariato, con il taglio di un solo chilometro. Come da tradizione dunque, la prima asperità che incontreranno i corridori sulla loro strada sarà l’Alto de Meaga dopo 27,3 km, un GPM di terza categoria, meno di quattro chilometri con una pendenza media leggermente superiore al 3%. La strada si farà più dura verso il chilometro 60, quando si giungerà all’Alto de Iturburu (GPM di seconda categoria, 7 km al 5%). Dopo aver superato anche l’Alto de Alkiza, un terza categoria di 4,5 km al 6%, si raggiungerà il temibile Alto de Jaikzibel, storica salita della Klasikoa e primo GPM di prima categoria affrontato dai corridori durante la corsa, con i suoi 7,4 km alla pendenza media del 5,9%. Al termine dello Jaikzibel, però, i corridori non avranno tempo per riposarsi, visto che inizierà immediatamente la picchiata verso i piedi dell’Alto de Erlaitz, altro prima categoria di 7,8 km con una pendenza media del 6,3%, ma con punte anche del 15%. In cima all’Erlaitz mancheranno 70 chilometri al traguardo e dopo un’altra quarantina di chilometri, relativamente tranquilli, la corsa giungerà ai piedi dell’Alto de Mendizorrotz, un seconda categoria di 3,8 km al 7,8% di pendenza media posto ai meno 37 dal traguardo. L’ultima asperità di giornata, quella dove più spesso si è decisa la corsa negli ultimi anni, è l’Alto de Murgil Tontorra, GPM di seconda categoria di poco meno di due chilometri al 10,6% di pendenza media. Dallo scollinamento mancheranno solo setti chilometri al traguardo ed è probabile che l’azione decisiva si sarà già formata e pronta a lanciarsi in discesa verso il mare.

Favoriti Clasica San Sebastian 2019

Clicca qui per la startlist

[ads2]

La Clásica San Sebastián è spesso una corsa molto difficile da decifrare, tuttavia, visto il grandissimo Tour disputato e lo status di campione uscente è impossibile non considerare Julian Alaphilippe il favorito numero uno. Tuttavia, proprio le fatiche accumulate al Tour potrebbe aver consumato tutte le energie rimaste nelle gambe e nella mente del transalpino della Deceuninck-Quick-Step ed ecco che allora, un gradino sotto di lui nelle quotazioni, potrebbero approfittarne altri corridori, come Simon Yates , nonché il gemello Adam Yates che qui ha già vinto nel 2015, e il campione del mondo Alejandro Valverde, che hanno dimostrato un discreto stato di forma al Tour e, soprattutto, a differenza di Alaphilippe, hanno chiuso in crescendo. Anche lo stesso vincitore del Tour, Egan Bernal sarà della corsa e di certo non gli dispiacerebbe festeggiare con un nuovo successo. Compagno di squadra di Valverde alla Movistar (ancora per poco?) è Mikel Landa, pronto ad esaltarsi sulle strade di casa dopo tanta sfortuna. Meno probabile, ma comunque non da escludere è l’eventualità che ad alzare le braccia al cielo sul traguardo possa essere uno specialista delle classiche di primavera, tra questi vanno segnalati Greg Van Avermaet (CCC Team), Tiesj BenootTim Wellens (Lotto Soudal) e Tony Gallopin (Ag2r La Mondiale). Anche Bauke Mollema (Trek-Segadredo), vincitore dell’edizione 2016, si trova sempre a suo agio su queste strade.

Ci saranno, poi, tutti quei corridori che vorranno riscattare le delusione del Tour, in questo senso sarà interessante seguire le prestazione degli UAE Emirates con Daniel Martin e Rui Costa come punte principali, con Jan Polanc pronto a sostituirsi ai capitani. Altri nomi da monitorare con attenzione sono quelli di Pello Bilbao, Gorka Izagirre (Astana), Valentin Madouas (Groupama-FDJ), Laurens de Plus (Team Jumbo-Visma), Michael Woods (EF Education First) e quello del giovanissimo fenomeno Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick-Step), reduce da una brillante Adriatica Ionica Race. Non vanno poi dimenticati altri corridori interessanti come Ivan Garcia Cortina (Bahrain-Merida) o Roman Kreuziger (Dimension Data).

Borsino dei favoriti Clasica San Sebastian 2019

***** Julian Alaphilippe
**** Alejandro Valverde, Simon Yates
*** Mikel Landa, Tony Gallopin, Mikel Landa
** Adam Yates, Egan Bernal, Greg van Avermaet, Bauke Mollema
* Daniel Martin, Michael Woods, Tim Wellens, Tiesj Benoot, Rui Costa

Meteo Previsto Clasica San Sebastian 2019

Cielo sereno. Umidità relativa 77%, possibilità di precipitazioni 10%, vento direzione S ai 10 km/h. Temperatura prevista: minima 23°, massima 26°.

Altimetria e Planimetria Clasica San Sebastian 2019

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button