© Photo Gomez Sport via twitter

Clasica San Sebastian 2019, Greg van Avermaet torna sul podio dopo otto anni: “Ho gestito bene tutta la gara”

Greg van Avermaet ha fallito un ghiotto tentativo di vincere finalmente la Clasica San Sebastian 2019. Il belga del CCC Team si è dovuto infatti inchinare all’exploit di Remco Evenepoel giungendo soltanto al secondo posto a 38 secondi, riuscendo comunque a regolare il gruppetto degli inseguitori. Si tratta comunque del suo miglior risultato in carriera su queste strade, che va a migliorare il terzo posto del 2011 alle spalle di Gilbert e Barredo,  e che gli dà buona fiducia in vista del finale di stagione.

“Sono contento di come è andata – ammette ripercorrendo la giornata spagnola – Penso di aver fatto la gara che dovevo fare, che era cercare di sopravvivere in salita e poi fare un buon sprint alla fine, quindi penso che abbia funzionato tutto abbastanza bene. La nuova salita ripida è stata dura ma sono riuscito a resistere e ho gestito bene tutta la gara. Ero sempre in buona posizione e l’ho conclusa al secondo posto, il che è un ottimo risultato a San Sebastián. Certo, vincere è sempre meglio, ma penso di imparare qualcosa da queste circostanze e salire sul podio di una gara del WorldTour è sempre positivo“.

Van Avermaet spiega poi così le battute finali: “Sprintare al termine di una gara lunga e difficile è sempre stato uno dei miei punti di forza. Non mi è riuscito tutte le volte che mi sarebbe piaciuto quest’anno, ma ci credo ancora e penso che sia ancora uno dei miei punti di forza come corridore. Contavo molto sul mio spunto e abbiamo visto che alla fine sono riuscito a farne uno buono. Anche se non è valso il primo posto, è importante correre sempre per il miglior risultato possibile” ha quindi concluso.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.