Giro d’Italia 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Quinta Tappa: Modena – Cattolica (177 km)

Il Giro d’Italia 2021 prosegue con una tappa completamente pianeggiante che porterà i corridori in riva al Mare Adriatico. I 177 chilometri che il gruppo dovrà percorrere da Modena a Cattolica sono privi di GPM e rappresentano una sorta di lungo trasferimento verso la costa che dovrebbe consentire al gruppo di trascorrere una giornata relativamente tranquilla in attesa del probabilissimo arrivo in volata. Questo tipo di percorso, che si si svolge quasi interamente lungo la via Emilia, favorirà i velocisti puri che schiereranno le rispettive squadre in testa al plotone per controllare la corsa e per essere pilotati negli ultimi chilometri nella posizione migliore per lanciare lo sprint.

ORARIO DI PARTENZA: 13:20
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:06-17:27
DIRETTA TV E STREAMING: 13.00-14:00 RaiSport/14.00-17.15 Rai2 / 13:05-17:30 Eurosport 1/13:00-17:35 Eurosport Player, Discovery+ / 12:45-18:00 GCN
HASHTAG UFFICIALE: #Giro

Percorso Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

Questa frazione presenta un percorso completamente piatto per una giornata che, a meno di clamorosi colpi di scena, permetterà al gruppo di tirare un po’ il fiato pedalando verso la Riviera Romagnola. Dopo la partenza da Modena i corridori seguiranno quasi interamente la via Emilia lungo la quale troveranno il primo traguardo volante di giornata posto a Imola dopo 70 chilometri.

Il gruppo continuerà a percorrere la stessa statale numero 9 fino al secondo sprint intermedio di Savignano sul Rubicone dopo 136,4 chilometri. Da qui si giungerà finalmente in riva al mare a Rimini, quando mancheranno poco meno di 25 chilometri alla conclusione. Dopo aver attraversato anche Riccione e Misano Adriatico il gruppo si preparerà al molto probabile arrivo in volata a Cattolica. Gli ultimi chilometri all’interno della città presentano diverse rotatorie e una serie di curve che conducono al rettilineo su cui è posto il traguardo.

Favoriti Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

I velocisti potranno tornare protagonisti nella quinta tappa del Giro d’Italia 2021. Dopo un avvio decisamente deludente, Caleb Ewan (Lotto Soudal) vorrà riscattarsi e cogliere una di quelle sei occasioni che aveva individuato nella conferenza stampa di presentazione. L’australiano, solo decimo a Novara e staccato in salita il giorno dopo, ha forse potuto rifiatare più di alcuni rivali e può contare su una squadra costruita interamente intorno a lui: una chance che non può permettersi di perdere, per nessun motivo. Esce brillantemente dal primo sprint di gruppo Tim Merlier (Alpecin-Fenix), vincitore alla sua prima volata in un Grand Tour. Il belga ha messo in riga tutta la concorrenza e sicuramente cercherà di ripetersi a Cattolica, in una giornata perfetta per le sue caratteristiche. La condizione è ottima, la maglia ciclamino uno stimolo in più per cercare il bis. Ha ben figurato finora anche Elia Viviani (Cofidis), terzo di gruppo in entrambe le volate a cui ha preso parte: a Canale è valso il quarto posto per la presenza di Taco Van der Hoorn più avanti, ma questa non è una colpa da imputare a lui. Il veneto sembra in crescita e sta ritrovando fiducia: quest’arrivo può sorridergli.

Nutrita comunque la schiera di contendenti. Il campione italiano ed europeo Giacomo Nizzolo (Qhubeka-Assos) si è mosso molto bene a Novara, salvo poi non riuscire a superare il belga vincitore di giornata. Il brianzolo cerca ancora di spezzare la maledizione che lo vede a secco di successi nei Grand Tour, pur avendo le qualità per vincere: sarà domani l’arrivo giusto? A proposito di maledizioni, il lungo stop non ha tolto il talento a Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma), che con il passare dei giorni dovrebbe diventare un cliente sempre più pericoloso per i suoi avversari. Il neerlandese, lo sappiamo tutti, sulla carta sarebbe probabilmente il favorito se non avessimo dubbi sulla sua condizione fisica e psicologica. A dire il vero, non è da escludere che sia David Dekker (Jumbo-Visma) a gettarsi nella mischia per il team neerlandese, che può contare su più carte per questo tipo di arrivi. Non si è inteso con il proprio treno nella prima volata Fernando Gaviria (UAE Team Emirates), che non per questo non può essere considerato tra i grandi favoriti. Il colombiano cerca di tornare a vincere su grandi palcoscenici e sembra avere la rabbia giusta per provare a farlo. Non ci siamo dimenticati, e sarebbe un delitto farlo, di Peter Sagan (Bora-Hansgrohe): il tre volte campione del mondo sulla carta è battuto dai velocisti puri su questo tipo di percorso, ma in passato ha già dato prova delle sue doti anche nelle volate secche.

Sono tanti gli italiani in grado di cullare lecite aspettative di vittoria, o almeno di piazzamento. Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation) è stato secondo a Canale, beffato solo da un fuggitivo in uno sprint che altrimenti gli sarebbe valso il successo di tappa. La strada verso Cattolica potrebbe essere troppo pianeggiante per esaltare al meglio le sue qualità, ma la condizione che lo supporta e le sue doti di velocista puro possono comunque portargli il colpo grosso. Matteo Moschetti (Trek-Segafredo) non potrà contare su un treno a sua disposizione, ma se dovesse trovare lo spazio giusto nel finale sarebbe un cliente a dir poco pericoloso per tutti. Si attendono conferme da Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF), settimo allo sprint e poi terzo in fuga: il siciliano potrebbe pagare lo sforzo verso Sestola ma di sicuro arriva in gran condizione. I più esperti Manuel Belletti (Eolo-Kometa) e Riccardo Minali (Intermarché-Wanty Gobert Matériaux) cercheranno a loro volta di gettarsi nella mischia per ottenere un risultato di prestigio, così come Andrea Vendrame (Ag2r Citroën), brillante in salita ma forse più a suo agio su percorsi mossi. Il veneto potrebbe però lavorare per Lawrence Naesen (Ag2r Citroën), suo compagno di squadra dotato di un buono spunto.

Tra le possibili sorprese, segnaliamo il nome del giovane tedesco Max Kanter (Team DSM), che in passato ha già fatto vedere di potersi piazzare bene anche contro avversari di gran livello. In condizioni particolari, come cadute o problemi meccanici dei capitani, potremmo anche vedere qualche “pesce pilota” provare a mettersi in proprio: ecco allora che corridori come Juan Sebastian Molano (Uae Team Emirates), Simone Consonni (Cofidis) e Jasper De Buyst (Lotto Soudal) potrebbero avere una loro chance. Difficile, non impossibile che qualche fuggitivo o attaccante dell’ultim’ora possa mettere di nuovo il gruppo nel sacco. Se azzeccare il nome di un passista all’attacco dal chilometro zero vincente sarebbe impresa da Nostradamus, tra i corridori che hanno nelle gambe la sparata da finisseur citiamo Victor Campenaerts (Qhubeka-Assos), Nikias Arndt (Team Dsm), Alex Dowsett (Israel Start-Up Nation) e Nelson Oliveira (Movistar).

Borsino dei Favoriti Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

***** Caleb Ewan
**** Tim Merlier, Elia Viviani
*** Fernando Gaviria, Dylan Groenewegen, Giacomo Nizzolo
** Davide Cimolai, David Dekker, Matteo Moschetti, Peter Sagan
* Filippo Fiorelli, Manuel Belletti, Max Kanter, Riccardo Minali, Andrea Vendrame

I ciclisti più popolari su Zweeler Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

Per avere dei parametri su cui basare le vostre scelte per il fantaciclismo o per altri giochi, vi proponiamo uno schema con i corridori selezionati dalla maggior parte degli utenti iscritti a Zweeler per la quinta tappa del Giro d’Italia 2021. Chi tra i nostri favoriti ha goduto di una maggiore fiducia dagli appassionati? Da qualche outsider si attende un risultato a sorpresa? Tra i corridori che non abbiamo accreditato del ruolo dei favoriti, qualcuno ha invece suscitato l’interesse degli appassionati? Potete anche provare a sfidare le centinaia di partecipanti da tutto il mondo che partecipano al popolare gioco.

Partecipare costa 5,00 € per squadra e comincerà con un montepremi minimo di 500,00 €. Il premio per il vincitore sarà di 90,45 €.

Meteo Previsto Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

Coperto. Precipitazioni 80%. Umidità 60%. Vento fino a 16 km/h direzione O. Temperatura minima 12°C, massima 20°C.

Maggiori insidie Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

Questa frazione si configura come un lungo trasferimento verso la costa Adriatica e non presenta difficoltà particolari, vista anche l’assenza di GPM. L’unico pericolo per i corridori sarà quello di fare attenzione a non perdere la concentrazione, soprattutto nei tratti urbani, per evitare possibili cadute dovute a restringimenti della carreggiata o improvvise frenate all’interno del gruppo. Per gli uomini di classifica sarà importante portare la bicicletta al traguardo facendosi proteggere dai propri compagni di squadra.

Altimetria e Planimetria Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

Cronotabella Quinta Tappa Giro d’Italia 2021

Giro d'Italia 2021 Tappa 5 Cronotabella
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.