© George Solomon / Team Sky

Giro d’Italia 2019, il Team Ineos rinuncia anche a Gianni Moscon? Al suo posto pronto Sosa

Possibile forfait di Gianni Moscon al Giro d’Italia 2019. All’indomani della pessima notizia della rinuncia ad Egan Bernal, rimasto vittima di una caduta in allenamento che gli ha causato la frattura della clavicola sinistra, la formazione britannica potrebbe perdere anche il secondo leader per la spedizione nella Corsa Rosa in programma dall’11 maggio al 2 giugno. Reduce da una primavera complicata dalla caduta all’UAE Tour che ha lasciato pesante scorie sul rendimento nelle settimane successive, impossibilitandolo ad esprimersi sui propri livelli nelle classiche del Nord, il trentino avrebbe maturato di comune accordo con la squadra la decisione di rinunciare alla prima esperienza nel GT di casa.

A darne notizia è La Gazzetta dello Sport nella sua edizione odierna. Secondo quanto riferisce la rosea, per un’indiscrezione che dovrà eventualmente essere confermata dalla compagine che ha ereditato le ceneri della Sky, il team avrebbe deciso per il quinto classificato ai Mondiali di Innsbruck un programma alternativo che potrebbe prevedere la partecipazione al Tour de France, in programma quest’anno dal 6 al 28 luglio. Se così fosse a capitanare la selezione guidata in ammiraglia da Nicolas Portal dovrebbe essere il russo Pavel Sivakov, fresco vincitore del Tour of the Alps e chiamato a condurre una giovane pattuglia di scalatori composta inoltre dal britannico Tao Geoghegan Hart e verosimilmente dal colombiano Ivan Ramiro Sosa, chiamato a sostituire proprio Moscon.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.