© Lucca in Diretta

Amore & Vita-Prodir, l’obiettivo è tornare al Giro entro il 2020

Francesco Frassi, Direttore Sportivo della Amore & Vita – Prodir da tre stagioni, è stato premiato oggi dal Comune di Vicopisano per la stagione appena conclusa. Soddisfatto ed emozionato, il Ds ha parlato dei nuovi obbiettivi, in primis riguardo ad una possibile partecipazione futura al Giro d’Italia. Il 2017 appena conclusosi è stato piuttosto positivo per la storica formazione italiana, ora con licenza albanese, che ha raccolto otto vittorie, due delle quali nella Ciclismo Cup a Giro dell’Appennino e Memorial Marco Pantani rispettivamente con Danilo Celano e Marco Zamparella.

La realtà di questa squadra si sta consolidando, tanto da voler tornare in futuro al Giro d’Italia: “La volontà di tornarci c’è sicuramente – riporta Lucca in Diretta – l’ingresso di uno sponsor importante come Prodir ci ha dato fiducia. C’è un progetto in atto del quale sono molto fiducioso”. Questa intenzione era stata anticipata nei giorni scorsi da Ivano Fanini nel corso di un’intervista concessa al QS nel corso della quale aveva affermato che, grazie all’accordo raggiunto con Skoda, la sua squadra ha ora mission il ritorno al Giro d’Italia entro il 2020.

Gli obiettivi per il 2018 sono intanto quelli di “riuscire a creare un gruppo affiatato come in questi ultimi anni e riuscire a vincere ancora in Italia e non solo”, con particolare attenzione al  “campionato italiano che si correrà a Darfo Boario”.

Il 2018 della Amore&Vita comincerà intanto da “il Gp la Marsellaise in Francia, poi sempre in Francia con L’Etoile de Bessèges. La prima gara in Italia la faremo l’11 febbraio con il Trofeo Laigueglia” aggiunge Frassi, che rivendica la scelta di un calendario abbastanza impegnativo per una squadra di questo livello: “Pur essendo Continental chi corre con noi deve sentirsi professionista al 100% e per esserlo dobbiamo garantirgli un ottimo calendario. Tutto questo grazie ad un lavoro minuzioso che riusciamo a fare da dietro le quinte insieme a Cristian ed anche grazie alla storia e al messaggio di Amore & Vita”.

Le aspettative migliori sono riposte in diversi corridori della squadra: “Mi aspetto molto da Pier Paolo Ficara e dal nuovo arrivo Colin Stüssi. Entrambi hanno già dimostrato il loro valore e quest’anno può essere quello buono in cui possano vincere qualcosa di d’importante. Inoltre, mi aspetto un bel salto di qualità da Marco Bernardinetti che dopo una stagione di rodaggio dovrà necessariamente mettere in evidenza tutte le sue doti a conferma degli importantissimi risultati colti nel 2016 tra gli Elite. Poi, abbiamo un gruppo di ragazzi agguerriti, pronti a sacrificarsi l’uno per l’altro e a sfruttare l’occasione di vittoria quando si presenterà” ha concluso.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.