© Tour Down Under

CicloMercato 2021, la Israel vuole sempre di più: oltre a Froome e GVA, punta anche Richie Porte e Dylan Teuns

La Israel Start-Up Nation vuole un ruolo da protagonista assoluta. Dopo essere entrata quest’anno nel WorldTour, la compagine di Sylvan Adams punta a diventarne anche una delle formazioni di riferimento. Se con l’acquisizione della licenza della Katusha – Alpecin è venuta fuori una squadra non priva di individualità, seppur senza nomi di spicco, l’organico manca anche di profondità, sembrano ancora più una forte Professional che una squadra della massima divisione. La prima soluzione è puntare a Chris Froome, con il magnate israelo-canadese che sta cercando di convincerlo con una offerta importante per farlo arrivare già quest’anno e schierarsi alla partenza del primo Tour de France con un plurivincitore e candidato al successo. Una impresa ancora ardua, seppur non impossibile, che eventualmente resta solamente rimandata per il prossimo anno, in cui la squadra sembra voler puntare anche ad altri grandi nomi.

Uno è il campione olimpico Greg Van Avermaet, che potrebbe dover lasciare la CCC se Jim Ochowicz non dovesse riuscire a trovare soluzioni di continuità. Un nome che era già stato anticipato nelle scorse settimane, assieme a quello di Jasper Stuyven, che potrebbe così lasciare la Trek – Segafredo assieme ad un altro big. Secondo quanto anticipa Het Nieuwsblad, infatti, nell’organico della compagine statunitense c’è un altro grande nome che sarebbe sul taccuino del team israeliano, ovvero Richie Porte. Il 35enne australiano non ha lasciato ancora il segno nella sua nuova squadra, complice la sfortuna che spesso lo ha seguito, ma resta un elemento di primo piano in gruppo. Tanto in prima persona, soprattutto per le brevi corse a tappe, quanto eventualmente come gregario di lusso per il Keniano Bianco, al fiaco del quale ha già corso dal 2012 al 2015, scortandolo in due trionfi alla Grande Boucle.

Ma non sarebbe finita qui perché il team vorrebbe arricchire ulteriormente anche il suo reparto per le Ardenne. Al fianco di Daniel Martin vorrebbe infatti poter schierare Dylan Teuns, secondo quanto riporta il quotidiano belga. Corridore esplosivo, capace di farsi notare su più terreni, il 28enne della Bahrain – McLaren sarebbe un innesto importante per arricchire l’organico su più fronti. Sul tavolo per lui comunque c’è già anche l’offerta di rinnovo da parte della formazione emiratina.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.