© Sirotti

Tour Down Under 2020, Jay McCarthy ancora a terra: “Vedremo domani se ripartire”

Era finito a terra già nella seconda tappa, nella caduta che era costata il ritiro, fra gli altri, a Ben Hermans. E anche nei chilometri finali della terza frazione del Tour Down Under 2020, con l’arrivo sull’erta di Paracombe, Jay McCarthy è caduto. Così, l’australiano, uno dei corridori più attesi di giornata, è rimasto tagliato fuori dalla lotta per il successo di tappa, andato poi al connazionale Richie Porte. Il 27enne della Bora-hansgrohe è ripartito, riuscendo comunque a tagliare il traguardo, ma, dal punto di vista delle ambizioni per la classifica generale, il suo TDU è sostanzialmente finito con questo incidente.

“È spiacevole essere finito a terra ancora – le parole di McCarthy subito dopo l’arrivo – Pensavamo di poter avere buone possibilità per queste due tappe e la squadra ha lavorato bene per me in entrambi i giorni, quindi queste cadute sono ancora più irritanti. Stavo percorrendo un tratto in discesa, a circa 10 chilometri dall’arrivo, ed è stato un volo abbastanza pesante. Sono riuscito ad arrivare, ma con diversi minuti di ritardo. Ho un sacco di ferite e di abrasioni, più tardi faremo il punto con la squadra in albergo”.

Amarezza anche nelle parole del direttore sportivo della Bora-hansgrohe, Enrico Poitschke: “Questa tappa era davvero adatta a Jay e così tutta la squadra ha lavorato per tenerlo in una buona posizione. Sapevamo di dover essere nei primi posti del gruppo all’interno degli ultimi 20 chilometri, perché c’erano strade insidiose e molto veloci. Purtroppo, McCarthy ha perso contatto con i suoi compagni e ha forzato cercando di tornare con loro. A quel punto c’è stata la caduta, a una velocità decisamente alta. Con la strategia orientata su Jay, non avevamo un altro corridore che potesse combattere per stare davanti nel finale. Così, oggi abbiamo perso le nostre possibilità di ottenere un risultato nella classifica generale ed è davvero un peccato per McCarthy e per tutta la squadra. Ora dobbiamo re-impostarci e cercare di tirar fuori qualche buon risultato in una delle tappe che ci saranno nei prossimi giorni”.

La squadra tedesca ha poi fatto sapere che McCarthy ha “numerose ferite e abrasioni, ma fortunatamente niente di più serio. Annunceremo domani (venerdì – ndr) se lui ripartirà per affrontare la quarta tappa o meno”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.