© Team Ineos

Team Ineos, più lo spavento che il danno per Geraint Thomas

Sospiro di sollievo per Geraint Thomas dopo la caduta al Giro di Svizzera 2019. Costretto al ritiro per effettuare alcuni esami, con particolare attenzione al colpo subito in volto per il quale si è ferito all’arcata sopraccigliare destra, oltre ad un eventuale problema alla clavicola, il corridore del Team Ineos ha potuto sorridere al momento di ricevere i risultati degli esami strumentali. Radiografie e risonanze non hanno infatti riscontrato alcuna frattura né una eventuale commozione cerebrale, per la quale i medici avevano caldamente consigliato al corridore di lasciare la corsa. Pericolo dunque scampato per il campione in carica del Tour de France, che dovrà comunque restare sotto osservazione per qualche giorno, a scopo precauzionale.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.