© Sirotti

Israel Start-Up Nation, prolungato di due anni il contratto di Matthias Brändle: “Non potrei essere più felice”

Contratto prolungato per Matthias Brändle. L’austriaco, che in precedenza ha corso con IAM Cycling e Trek-Segafredo, è alla Israel Start-Up Nation da inizio 2019 e li resterà fino alla conclusione dell’annata agonistica 2022. La squadra israeliana, progredita a livello World Tour prima della stagione in corso, ha infatti ufficializzato il prolungamento dell’accordo con il 30enne cinque volte campione nazionale a cronometro. In questa annata, prima del blocco da Covid-19, Brändle si è messo in luce al Tour de la Provence, dove ha chiuso al secondo posto l’ultima tappa, alle spalle di Owain Doull.

“Non potrei essere più felice – le parole dell’austriaco – Non chiedo di più rispetto a una simile fiducia nei miei confronti da parte della mia squadra. Per me è un grande momento. Quando la tua squadra ti dà tutto questo, puoi restituire ancora di più. È stato così da quando mi sono unito alla Israel e sono contento che il nostro viaggio possa proseguire”.

La lieta notizia del rinnovo del contratto arriva però in un momento difficile, visto che il padre di Brändle qualche giorno fa è stato vittima di un grave incidente. Alla guida della sua motocicletta, è stato infatti investito da un’automobile ed è finito in ospedale, dove è stato tenuto anche in coma artificiale: “Ora però sta meglio, è cosciente e riesco di nuovo a comunicare con lui – ha rivelato il corridore, che in passato è stato anche detentore del Record dell’Ora – Ci vorrà un po’ perché si riprenda, ma è un combattente”.

La stagione di Brändle dovrebbe riprendere dal Sibiu Tour, breve corsa a tappe che inizierà, in Romania, il 23 luglio.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.