© Sebastian Marcovici / Focus Photos Agency

Vuelta a España 2021, Fabio Aru potrebbe ritirarsi oggi: “Ieri è stato terribile e questa notte anche peggio. Mi sento svuotato”

Quello di oggi potrebbe essere l’ultimo giorno di gara alla Vuelta a España 2021 e della carriera di Fabio Aru. Lo scalatore sardo è alle prese da diversi giorni con problemi intestinali a causa dei quali ieri, sul traguardo di Valdepeñas de Jaén, ha perso più di undici minuti da Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e dagli altri uomini di classifica. Questa mattina, intervistato dai nostri inviati alla partenza della dodicesima frazione, il corridore della Qhubeka NextHash ha ammesso di “sentirsi svuotato” dopo la giornata di ieri e dopo aver passato una nottata molto difficile, ma nonostante ciò il 31enne prenderà comunque il via della tappa odierna. Pur non dichiarandolo esplicitamente, tuttavia, secondo le sensazioni raccolte dai nostri inviati sul posto non è da escludere che questa possa essere la sua ultima giornata di corsa.

“Sfortunatamente, ho avuto problemi di stomaco con vomito e diarrea nell’ultima tappa – ha dichiarato Aru ai nostri microfoni – Anche questa notte e questa mattina ho passato molto tempo in bagno, mi sento davvero molto svuotato e ieri era lo stesso. Martedì ero riuscito a salvarmi ma ieri è stato terribile e questa notte anche peggio”.

“Sono qui, vestito da corridore, per provare a partire quest’oggi, ma non è facile perché mi sento veramente svuotato – ha ribadito infine il 31enne, sconsolato – Non mi sento bene”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.