©Photogomez Sport/ASO

Vuelta a España 2019, Miguel Ángel López deluso: “Non mi è piaciuto non avere collaborazione”

Miguel Ángel López è stato uno dei grandi protagonisti della diciottesima tappa della Vuelta a España 2019. Il colombiano dell’Astana ha attaccato più volte sulle ultime due salite, riuscendo a recuperare una posizione in classifica generale, portandosi dal quinto al quarto posto. Grazie alle difficoltà patite da Nairo Quintana, il podio dista ormai meno di un minuto e la possibilità di superare il colombiano è tutt’altro che remota. Ora, riconquistata anche la maglia bianca a discapito di Tadej Pogacar, dovrà giocarsi tutto nella penultima tappa, con arrivo a Plataforma de Gredos per agguantare un prestigioso piazzamento, che andrebbe a migliorare il settimo posto del Giro d’Italia.

Non mi è piaciuto non avere collaborazione durante i miei attacchi. Tuttavia, oggi sono riuscito ad avvicinarmi al podio – ha sentenziato a fine tappa – Ho anche riguadagnato la maglia bianca come miglior giovane corridore ed è l’ultimo anno che posso vincerla. Manca ancora molta strada, con due tappe interessanti dalle quali, essendo forti, possiamo tirare fuori qualcosa di interessante”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.