@A.S.O

Tokyo 2020, Alberto Contador commenta una “crono spettacolare” ma avvisa: “La pressione sugli atleti sta crescendo”

Anche Alberto Contador ha detto la sua sul risultato della cronometro dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Opinionista per Discovery come Bradley Wiggins, il 38enne spagnolo ha commentato il dominio di Primoz Roglic nella combattuta prova contro il tempo della rassegna olimpica, nella quale lo sloveno ha battuto nettamente Tom Dumoulin e Rohan Dennis andandosi a prendere la medaglia d’oro. In particolare, il Pistolero si è soffermato sul secondo posto di Dumoulin e sul significato che ha avuto per il neerlandese questa piazza d’onore dopo i problemi di ansia avuti all’inizio della stagione, che lo avevano portato a sospendere l’attività per alcuni mesi.

Oro per Primož Roglič, ti aspettavi questo dopo il suo Tour e dopo l’incidente che ha avuto?

Beh, lui era tra i favoriti ma è vero che forse si pensava di più ad altri corridori come Van Aert, e puri specialisti come Filippo Ganna, Dennis. Anche su Dumoulin c’erano dei dubbi perché non ha corso per molto tempo. Ma credo sia stata una cronometro che ha superato tutte le attese, con un podio di lusso e con quattro uomini in quattro secondi: qualcosa di spettacolare, e che conferma quanto molti corridori si siano specializzati nella disciplina. 

In questi Giochi Olimpici, si sta parlando molto dei problemi di salute mentale che ha avuto Simone Biles e che l’hanno costretta al ritiro. Nel caso di Tom Dumoulin, qualche mese fa lui si è ritirato citando anche problemi di ansia; poi è tornato a correre, ha vinto una gara al Tour della Svizzera e ora un argento olimpico.

È qualcosa di incredibile, devo dire che penso che continuerà ad essere sempre più comune questo tipo di problemi. La pressione sugli atleti sta crescendo e alcuni non riescono sempre a gestirla. Chi investe nello sport è sempre più attento al profitto, non è più come una volta in cui gli sponsor erano solo contenti o scontenti per i risultati.

Nelle immagini finali, oltre alla festa ovvia di Roglič, è stato sorprendente vedere l’emozione di Dumoulin, che è scoppiato a piangere. Quanto pensi sia stata dura per lui negli ultimi mesi?

Credo sia normale per lui emozionarsi. Per lui è stata dura vedersi fuori dal ciclismo, dalla sua passione – anche se la decisione l’ha presa lui, non ti senti mai sicuro. Ha fatto ciclismo per tutta la sua vita, tornare con la testa libera e vincere l’argento olimpico … è normale emozionarsi.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *