Il Lombardia 2019, Bauke Mollema sorprende tutti! Secondo Alejandro Valverde su Egan Bernal, Vincenzo Nibali staccato

Bauke Mollema coglie l’attimo a Il Lombardia 2019. Con uno scatto in contropiede sul Civiglio, il corridore della Trek – Segafredo si invola verso Como sfruttando la marcatura degli uomini più attesi, costretti a lottare per il secondo posto dopo un gioco tattico a perdere. A vincere la volata dei battuti è Alejandro Valverde (Movistar) che chiude uno sprint a tre davanti a Egan Bernal (Team Ineos) e Jakob Fuglsang (Astana), mentre Primoz Roglic chiude solo settimo, leggermente staccato nella discesa dal San Fermo della Battaglia, dove è stato ripreso dagli altri big in un suo disperato tentativo di rimonta sul neerlandese.

Si parte subito forte con Davide Ballerini (Astana) e Cesare Benedetti (Bora-Hansgrohe) che cercano di portare via la fuga. Il loro tentativo porta sui frutti, portando con loro Fausto Masnada (Androni-Sidermec), Enrico Barbin (Bardiani-CSF), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Petr Rikunov (Gazprom-Rusvelo), Tom Skuijns (Trek-Segafredo) e Marco Marcato (UAE Emirates). Si forma così un fuga ad otto uomini, che dopo 50 chilometri di corsa conserva un vantaggio di 5’40” sul gruppo, tirato dalla Jumbo-Visma, che tiene sotto controllo la situazione. Il vantaggio rimane lo stesso dopo aver passato la prima asperità di giornata, il Colle Gallo, e la situazione non cambia molto nemmeno nei chilometri seguenti.

Poco prima dell’inizio della seconda salita di giornata, Colle Brianza, in testa al gruppo si porta la Ineos, che aumenta l’andatura e fa scendere il vantaggio dei fuggitivi sotto i quattro minuti e mezzo. In cima alla salita il margine tra i due gruppi si riduce ancora, ma nei chilometri seguenti la fuga torna a riguadagnare, tornando a sfiorare i cinque minuti quando mancano 100 chilometri all’arrivo.

A questo punto la lunga distanza e il percorso mosso iniziano a fare selezione. Il primo a perdere contatto dalla testa è Rikunov, poi Ballerini è costretto a lasciarsi sfilare a causa di un problema meccanico per il quale deve attendere l’ammiraglia, ferma alle spalle del plotone. In vista del Ghisallo, la Movistar aumenta il ritmo in gruppo e riporta rapidamente il distacco sotto i tre minuti. Appena inizia la salita allunga Cavagna, sulla cui ruota si riportano prima Skujins e poi Masnada. Il lettone tuttavia non riesce a tenere l’andatura del francese e dell’italiano, che proseguono senza di lui.

Masnada a quel punto si invola da solo fino allo scollinamento della Madonna del Ghisallo, per poi essere ripreso in discesa da Skujins, intelligente nel gestire le sue forze. Dal gruppo l’attacco di Giovanni Carboni (Bardiani-CSF) stuzzica la fantasia di Bob Jungels (Deceuninck-QuickStep), che parte con decisione e salta l’italiano in discesa. Il lussemburghese rimonta rapidamente gli uomini al comando, fino a riprendere Skujins e Masnada proprio ai piedi del muro di Sormano.

Dal gruppo intanto si muove subito Rafal Majka (Bora-hangrohe), seguito da Ivan Sosa (Ineos), Mike Woods (EF Education First) e Pierre Latour (Ag2r La Mondiale). Questo quartetto non tarda ad andare a riprendere anche Jungels, con Skujins ultimo ad arrendersi pochi metri più avanti. In gruppo sempre Ineos a fare l’andatura, con tutti i big pronti nelle primissime posizioni. In contropiede accelera Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), che facilmente rientra sui primi, cercando di rilanciare ulteriormente il ritmo nel nuovo gruppetto che si è formato al comando della corsa con anche Sepp Kuss (Jumbo-Visma) e Jakob Fuglsang (Astana).

Dietro di loro si muove David Gaudu (Groupama-FDJ), riuscendo velocemente a riportarsi sotto e guadagnando qualche metro su un gruppo ormai ridotto all’osso. Il ricongiungimento non riesce invece a Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), che comunque è ben presente nel gruppetto dei big, dal quale, in vista dello scollinamento, allunga Alejandro Valverde (Movistar), riportandosi sui primi con poche pedalate. Mentre davanti non sembra esserci accordo, dietro è lo Squalo dello Stretto a fare il ritmo, con il gruppo che si va a ricompattare al termine della discesa. Un rallentamento che vede così il gruppo aumentare di numero, componendosi di una trentina di corridori.

Nel secondo tratto di discesa Ciccone prova nuovamente ad attaccare, con Primoz Roglic (Jumbo-Visma) in persona a muoversi al suo inseguimento. Prontamente reagiscono anche Nibali, Valverde, Fuglsang, Latour, ed Egan Bernal (Ineos), con Bauke Mollema (Trek-Segafredo) che ne segue il movimento restando a ruota. Nessuno comunque riesce più a fare la differenza, con Fuglsang spesso nelle posizioni di testa di un gruppetto che comunque si riduce a 22 unità, con Davide Formolo (Bora-hansgrohe) a ricucire assieme a Wilco Kelderman (Sunweb) una volta tornati sul lungolago.

In questo tratto di falsopiano ricominciano le offensive, ancora una volta con Giulio Ciccone pronto a muoversi. Pronta la risposta di Kuss, ma nuovi scatti, che costringono Esteban Chaves (Mitchelton-Scott) ad alzare bandiera bianca, portano rapidamente alla conclusione di questo tentativo. Tim Wellens (Lotto Soudal), con Emanuel Buchmann (Bora-hansgrohe) che ne prende subito la ruota, rilancia immediatamente, mentre Jumbo-Visma e Movistar prendono in mano l’inseguimento senza forzare. A 30 chilometri dalla conclusione la coppia di testa ha un vantaggio di 25 secondi.

Sul Civiglio nuova fiammata: il primo a partire è Alejandro Valverde (Movistar), su cui si riporta con il passo Primoz Roglic (Jumbo-Visma), che trascina con sé gli altri favoriti. Ripresi Wellens e Buchmann, il gruppetto non accelera e si controlla, permettendo a Bauke Mollema (Trek-Segafredo) di attaccare, senza che nessuno risponda. Ci vuole un po’ per vedere reazioni alle sue spalle, con uno scatenato Pierre Latour (Ag2r La Mondiale) che prova più volte ad attaccare, senza tuttavia mai riuscire a staccare gli altri big, se non per qualche centinaio di metri prima che il gruppetto dei migliori composto da Woods, Roglic, Valverde, Bernal, Fuglsang, Enric Mas (Deceuninck-QuickStep) e un sorprendente Jack Haig (Mitchelton-Scott).

Nella discesa dopo il Civiglio rientrano Adam Yates (Mitchelton-Scott), Rudy Molard (Groupama-FDJ) e Buchmann, con il distacco da Mollema che a dieci chilometri dalla conclusione è intanto salito a 50 secondi dopo una fase di stallo e di nervosismo da parte degli inseguitori. Proprio al cartello si muove da solo Roglic, partendo in un tratto di falsopiano in cui far valere le sue doti a cronometro. Ai piedi del San Fermo della Battaglia il ritardo di Roglic è di 40 secondi, mentre il resto degli inseguitori ne concede altri dieci, con il solo Adam Yates a fare l’andatura. A rompere gli indugi in salita sono i soliti Valverde, Gaudu e Woods, che si impegnano nell’inseguimento. Al rilancio di Fuglsang son pronti a seguire Valverde e Woods, assieme a Bernal, mentre Gaudu non riesce a tenere il ritmo del quartetto che lo stacca definitivamente.

Primo a riportarsi sullo sloveno è Valverde, ma il nuovo rilancio è di Fuglsang, con Valverde che si fionda subito alla sua ruota, seguito dagli altri, con il quintetto che rimane compatto ad inseguire un Mollema che non si guarda dietro. Dopo una nuova fase di stallo che permette ad Haig di rientrare, Bernal prova la sparata, che vede nuovamente l’australiano perdere terreno. A cinque chilometri dalla conclusione il distacco è così sceso a 20 secondi, con Valverde che si muove da solo proprio in vista della discesa, che affronta ad altissima andatura. L’azione dello spagnolo è tuttavia tardiva, non c’è più spazio e tempo per rientrare su Bauke Mollema, che riesce a vincere con un buon margine, potendosi pregustare il successo nell’ultimo chilometro pianeggiante. Alle sue spalle il campione spagnolo conquista la volata ristretta davanti a Bernal e Fuglsang, che lo hanno ripreso in discesa.

Risultato Il Lombardia 2019

1 MOLLEMA Bauke NED TREK – SEGAFREDO 33 5:52:59
2 VALVERDE Alejandro ESP MOVISTAR TEAM 39 5:53:15
3 BERNAL GOMEZ Egan Arley COL TEAM INEOS 22 5:53:15
4 FUGLSANG Jakob DEN ASTANA PRO TEAM 34 5:53:15
5 WOODS Michael CAN EF EDUCATION FIRST 33 5:53:33
6 HAIG Jack AUS MITCHELTON – SCOTT 26 5:53:33
7 ROGLIČ Primož SLO TEAM JUMBO – VISMA 30 5:53:33
8 BUCHMANN Emanuel GER BORA – HANSGROHE 27 5:53:49
9 LATOUR Pierre FRA AG2R LA MONDIALE 26 5:53:49
10 MOLARD Rudy FRA GROUPAMA – FDJ 30 5:53:49
11 GAUDU David FRA GROUPAMA – FDJ 23 5:53:49
12 MAJKA Rafal POL BORA – HANSGROHE 30 5:53:49
13 MAS NICOLAU Enric ESP DECEUNINCK – QUICK – STEP 24 5:53:49
14 SOSA CUERVO Ivan Ramiro COL TEAM INEOS 22 5:53:49
15 YATES Adam GBR MITCHELTON – SCOTT 27 5:54:56
16 IZAGIRRE INSAUSTI Gorka ESP ASTANA PRO TEAM 32 5:55:07
17 VISCONTI Giovanni ITA NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 36 5:55:07
18 MARTIN Daniel IRL UAE TEAM EMIRATES 33 5:55:08
19 MOSCON Gianni ITA TEAM INEOS 25 5:55:11
20 ROLLAND Pierre FRA VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 33 5:55:29
21 FRANK Mathias SUI AG2R LA MONDIALE 33 5:55:29
22 CICCONE Giulio ITA TREK – SEGAFREDO 25 5:55:36
23 FORMOLO Davide ITA BORA – HANSGROHE 27 5:55:36
24 BENOOT Tiesj BEL LOTTO SOUDAL 25 5:55:45
25 GEBREIGZABHIER Amanuel ERI TEAM DIMENSION DATA 25 5:55:46
26 CRAS Steff BEL TEAM KATUSHA ALPECIN 23 5:56:27
27 BRAMBILLA Gianluca ITA TREK – SEGAFREDO 32 5:56:27
28 VILLELLA Davide ITA ASTANA PRO TEAM 28 5:56:40
29 WELLENS Tim BEL LOTTO SOUDAL 28 5:56:50
30 WARBASSE Lawrence USA AG2R LA MONDIALE 29 5:56:50
31 HINDLEY Jai AUS TEAM SUNWEB 23 5:56:50
32 FRANKINY Kilian SUI GROUPAMA – FDJ 25 5:56:50
33 GESINK Robert NED TEAM JUMBO – VISMA 33 5:56:52
34 KUSS Sepp USA TEAM JUMBO – VISMA 25 5:56:52
35 BENNETT George NZL TEAM JUMBO – VISMA 29 5:56:52
36 NIEVE ITURRALDE Mikel ESP MITCHELTON – SCOTT 35 5:56:52
37 FERNANDEZ Ruben ESP MOVISTAR TEAM 28 5:56:52
38 KELDERMAN Wilco NED TEAM SUNWEB 28 5:58:49
39 SBARAGLI Kristian ITA ISRAEL CYCLING ACADEMY 29 5:59:01
40 ANDERSEN Michael Valgren DEN TEAM DIMENSION DATA 27 5:59:01
41 ROVNY Ivan RUS GAZPROM – RUSVELO 32 5:59:01
42 GAUTIER Cyril FRA VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 32 5:59:01
43 SKUJINS Toms LAT TREK – SEGAFREDO 28 5:59:01
44 ROSSETTO Stéphane FRA COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 32 5:59:01
45 STORER Michael AUS TEAM SUNWEB 22 5:59:01
46 CHERKASOV Nikolai RUS GAZPROM – RUSVELO 23 5:59:01
47 DE LA PARTE Victor ESP CCC TEAM 33 5:59:01
48 HAMILTON Christopher AUS TEAM SUNWEB 24 5:59:01
49 PERNSTEINER Hermann AUT BAHRAIN – MERIDA 29 5:59:01
50 GEOGHEGAN HART Tao GBR TEAM INEOS 24 5:59:01
51 BETANCUR Carlos COL MOVISTAR TEAM 30 5:59:01
52 JUNGELS Bob LUX DECEUNINCK – QUICK – STEP 27 5:59:01
53 CLARKE Simon AUS EF EDUCATION FIRST 33 5:59:01
54 GILBERT Philippe BEL DECEUNINCK – QUICK – STEP 37 5:59:01
55 NIBALI Vincenzo ITA BAHRAIN – MERIDA 35 5:59:01
56 KANGERT Tanel EST EF EDUCATION FIRST 32 5:59:01
57 PEREZ Anthony FRA COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 28 5:59:57
58 BENEDETTI Cesare ITA BORA – HANSGROHE 32 6:03:08
59 CARUSO Damiano ITA BAHRAIN – MERIDA 32 6:03:08
60 ULISSI Diego ITA UAE TEAM EMIRATES 30 6:03:43
61 CATALDO Dario ITA ASTANA PRO TEAM 34 6:03:47
62 POWLESS Neilson USA TEAM JUMBO – VISMA 23 6:03:47
63 ROTA Lorenzo ITA BARDIANI CSF 24 6:05:33
64 CARBONI Giovanni ITA BARDIANI CSF 24 6:05:33
65 PETILLI Simone ITA UAE TEAM EMIRATES 26 6:05:33
66 SCHÖNBERGER Sebastian AUT NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 25 6:05:33
67 EARLE Nathan AUS ISRAEL CYCLING ACADEMY 31 6:05:33
68 VERONA QUINTANILLA Carlos ESP MOVISTAR TEAM 27 6:05:33
69 GAROSIO Andrea ITA BAHRAIN – MERIDA 26 6:05:33
70 CHAVES RUBIO Jhoan Esteban COL MITCHELTON – SCOTT 29 6:05:33
71 MARCZYNSKI Tomasz POL LOTTO SOUDAL 35 6:05:33
72 HAGEN Carl Fredrik NOR LOTTO SOUDAL 28 6:05:33
73 SCHACHMANN Maximilian GER BORA – HANSGROHE 25 6:05:33
74 KONRAD Patrick AUT BORA – HANSGROHE 28 6:05:33
75 HANSEN Jesper DEN COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 29 6:05:33
76 HIGUITA GARCIA Sergio Andres COL EF EDUCATION FIRST 22 6:05:33
77 BATTAGLIN Enrico ITA TEAM KATUSHA ALPECIN 30 6:05:33
78 EG Niklas DEN TREK – SEGAFREDO 24 6:05:33
79 POLANC Jan SLO UAE TEAM EMIRATES 27 6:05:33
80 BONGIORNO Francesco Manuel ITA NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 29 6:05:33
81 EDET Nicolas FRA COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 32 6:05:33
82 ZOIDL Riccardo AUT CCC TEAM 31 6:05:33
83 CAPECCHI Eros ITA DECEUNINCK – QUICK – STEP 33 6:05:33
84 GESCHKE Simon GER CCC TEAM 33 6:06:59
85 PAUWELS Serge BEL CCC TEAM 36 6:09:01
86 VELASCO Simone ITA NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 24 6:10:36
87 FORTUNATO Lorenzo ITA NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 23 6:10:36
88 FLOREZ LOPEZ Miguel Eduardo COL ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 23 6:10:36
89 MASNADA Fausto ITA ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 26 6:10:36
90 MORABITO Steve SUI GROUPAMA – FDJ 36 6:10:36
91 WYSS Danilo SUI TEAM DIMENSION DATA 34 6:10:36
92 ROSSKOPF Joseph USA CCC TEAM 30 6:10:36
93 HERRADA Jose ESP COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 34 6:10:36
94 TEN DAM Laurens NED CCC TEAM 39 6:10:38
95 MARCATO Marco ITA UAE TEAM EMIRATES 35 6:10:38
96 MÜLLER Patrick SUI VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 23 6:12:54
97 MADOUAS Valentin FRA GROUPAMA – FDJ 23 6:12:54
98 RUMAC Josip CRO ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 25 6:12:54
99 MEINTJES Louis RSA TEAM DIMENSION DATA 27 6:12:54
100 ANDEMESKEL Awet ERI ISRAEL CYCLING ACADEMY 27 6:12:54
101 COVILI Luca ITA BARDIANI CSF 22 6:12:54
102 CAVAGNA Rémi FRA DECEUNINCK – QUICK – STEP 24 6:12:54
103 ORSINI Umberto ITA BARDIANI CSF 25 6:12:54
104 SUTHERLAND Rory AUS UAE TEAM EMIRATES 37 6:12:54
105 COURTEILLE Arnaud FRA VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 30 6:12:54
106 DOMONT Axel FRA AG2R LA MONDIALE 29 6:13:51
107 VLASOV Aleksandr RUS GAZPROM – RUSVELO 23 6:13:51
108 VANMARCKE Sep BEL EF EDUCATION FIRST 31 6:14:53
109 BAKELANTS Jan BEL TEAM SUNWEB 33 6:18:04
DNS ROMANO Francesco ITA BARDIANI CSF 22  
DNF CHEREL Mikael FRA AG2R LA MONDIALE 33  
DNF GASTAUER Ben LUX AG2R LA MONDIALE 32  
DNF HANNINEN Jaakko FIN AG2R LA MONDIALE 22  
DNF FRAPPORTI Mattia ITA ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 25  
DNF RIVERA SERRANO Kevin CRC ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 21  
DNF MUÑOZ GIRALDO Daniel COL ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 23  
DNF VENDRAME Andrea ITA ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 25  
DNF BALLERINI Davide ITA ASTANA PRO TEAM 25  
DNF HOULE Hugo CAN ASTANA PRO TEAM 29  
DNF IZAGIRRE INSAUSTI Ion ESP ASTANA PRO TEAM 30  
DNF NIBALI Antonio ITA BAHRAIN – MERIDA 27  
DNF NOVAK Domen SLO BAHRAIN – MERIDA 24  
DNF TEUNS Dylan BEL BAHRAIN – MERIDA 27  
DNF BARBIN Enrico ITA BARDIANI CSF 29  
DNF SAVINI Daniel ITA BARDIANI CSF 22  
DNF MÜHLBERGER Gregor AUT BORA – HANSGROHE 25  
DNF OWSIAN Lukasz POL CCC TEAM 29  
DNF BERHANE Natnael ERI COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 28  
DNF MATE MARDONES Luis Angel ESP COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 35  
DNF KNOX James GBR DECEUNINCK – QUICK – STEP 24  
DNF VAKOČ Petr CZE DECEUNINCK – QUICK – STEP 27  
DNF CARTHY Hugh John GBR EF EDUCATION FIRST 25  
DNF BENNETT Sean USA EF EDUCATION FIRST 23  
DNF NYCH Artem RUS GAZPROM – RUSVELO 24  
DNF RIKUNOV Petr RUS GAZPROM – RUSVELO 22  
DNF RYBALKIN Aleksei RUS GAZPROM – RUSVELO 26  
DNF SHALUNOV Evgeny RUS GAZPROM – RUSVELO 27  
DNF BONNET William FRA GROUPAMA – FDJ 37  
DNF ROUX Anthony FRA GROUPAMA – FDJ 32  
DNF AVILA VANEGAS Edwin Alcibiades COL ISRAEL CYCLING ACADEMY 30  
DNF MINALI Riccardo ITA ISRAEL CYCLING ACADEMY 24  
DNF GOLDSTEIN Omer ISR ISRAEL CYCLING ACADEMY    
DNF PLAZA Ruben ESP ISRAEL CYCLING ACADEMY 39  
DNF ARMEE Sander BEL LOTTO SOUDAL 34  
DNF MERTZ Remy BEL LOTTO SOUDAL 24  
DNF VANENDERT Jelle BEL LOTTO SOUDAL 34  
DNF GRMAY Tsgabu Gebremaryam ETH MITCHELTON – SCOTT 28  
DNF HOWSON Damien AUS MITCHELTON – SCOTT 27  
DNF TRENTIN Matteo ITA MITCHELTON – SCOTT 30  
DNF CASTRILLO ZAPATER Jaime ESP MOVISTAR TEAM 23  
DNF LANDA MEANA Mikel ESP MOVISTAR TEAM 30  
DNF SÜTTERLIN Jasha GER MOVISTAR TEAM 27  
DNF MARENGO Umberto ITA NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 27  
DNF ZARDINI Edoardo ITA NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM 30  
DNF KREUZIGER Roman CZE TEAM DIMENSION DATA 33  
DNF SLAGTER Tom-Jelte NED TEAM DIMENSION DATA 30  
DNF VENTER Jaco RSA TEAM DIMENSION DATA 32  
DNF CASTROVIEJO Nicolás Jonathan ESP TEAM INEOS 32  
DNF PUCCIO Salvatore ITA TEAM INEOS 30  
DNF ROSA Diego ITA TEAM INEOS 30  
DNF BOUWMAN Koen NED TEAM JUMBO – VISMA 26  
DNF KRUIJSWIJK Steven NED TEAM JUMBO – VISMA 32  
DNF ZAKARIN Ilnur RUS TEAM KATUSHA ALPECIN 30  
DNF FABBRO Matteo ITA TEAM KATUSHA ALPECIN 24  
DNF GONÇALVES José POR TEAM KATUSHA ALPECIN 30  
DNF KOCHETKOV Pavel RUS TEAM KATUSHA ALPECIN 33  
DNF NAVARRO GARCIA Daniel ESP TEAM KATUSHA ALPECIN 36  
DNF HIRSCHI Marc SUI TEAM SUNWEB 21  
DNF POWER Rob AUS TEAM SUNWEB 24  
DNF STETINA Peter USA TREK – SEGAFREDO 32  
DNF GOGL Michael AUT TREK – SEGAFREDO 26  
DNF COSTA Rui POR UAE TEAM EMIRATES 33  
DNF CAM Maxime FRA VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 27  
DNF MOTTIER Justin FRA VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 26  
DNF PACHER Quentin FRA VITAL CONCEPT – B&B HOTELS 27
Partecipa al Fanta Giro d'Italia e scegli la tua squadra per la 16ª tappa. Montepremi minimo di 500 euro!

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button