© Mario Stiehl

Volta Valenciana 2019, Groenewegen: “Abbiamo lavorato molto sulle volate, non vedevamo l’ora di provare in corsa”

Primo successo stagionale per Dylan Groenewegen alla Volta a la Comunitat Valenciana 2019. Il velocista della Jumbo – Visma apre il proprio contatore, e quello della sua squadra al termine di una rimonta eccezionale nell’ultima tappa della breve corsa a tappe iberica, superando al fotofinish Alexander Kristoff (UAE Team Emirates) e Matteo Trentin (Mitchelton-Scott). Uno sprint confuso, anche a causa di una caduta nel finale, in cui il corridore neerlandese ha confermato non solo la sua grandissima esplosività, ma anche il suo fiuto e la sua capacità di cavarsela in situazioni complesse.

“Era un finale molto difficile, con molte curve – commenta ai nostri microfoni dopo il traguardo – Ero lontano prima dell’ultima, sesto o settimo, ma sono riuscito a trovare l’attimo giusto per partire e conquistare questa tappa. Sono molto felice per questa prima vittoria stagionale mia e della squadra”.

Risultato anche di un lavoro specifico con il suo treno, questo successo è il primo di una stagione in cui il velocista di Amsterdam ha spiegato di volersi concentrare ancora di più nell’esercizio, rinunciando invece alle classiche per le quali nel 2018 aveva mostrato di poter avere più affinità di quanto si pensasse inizialmente. “Quest’anno il focus per me sarà quasi completamente sulle volate – ricorda – Non correrò classiche tranne la Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Con il mio treno abbiamo lavorato molto sulle volate questo inverno e non vedevamo l’ora di provare i meccanismi anche in corsa. Sono molto soddisfatto e ora non vedo l’ora che l’anno inizi davvero”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Crea la tua squadra! Scegli 20 corridori per il FantaClassiche di Primavera e vinci 1.000 €!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.