© Jean-Claude Faucher

Tour of the Alps 2018, Aru: “Contento delle sensazioni avute, anche se mi manca un po’ il cambio di ritmo”

Fabio Aru ha provato a lasciare il segno nella prima tappa del Tour of the Alps 2018. Il corridore sardo, alla prima corsa dopo il ritiro forzato alla Volta a Catalunya per il problema alla gamba, ha attaccato nel finale della salita di Serrada, ma la sua azione è subito stata annullata da Chris Froome (Sky). Alla fine il portacolori della UAE Team Emirates ha pagato un po’ lo sforzo, chiudendo la tappa al decimo posto, a quattordici secondi dal vincitore Pello Bilbao (Astana), perdendo quattro secondi dallo stesso Froome, Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) e Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida).

Nonostante i secondi persi, il bilancio del campione nazionale italiano a fine giornata è positivo: “Sicuramente è stata una tappa abbastanza tirata fin dall’inizio e, per quanto mi riguarda, sono contento delle sensazioni avute, anche se manca un pochino il cambio di ritmo che, appunto, cercherò in gara in questi giorni.. Nonostante ciò, ero lì davanti e sono ottimista: voglio capire bene a che punto sono, domani sarà un arrivo un po’ diverso rispetto a oggi, un vero arrivo in salita… giorno dopo giorno mi concentrerò sul lavoro da fare, cercando di onorare al massimo la corsa“.

Vedi Anche

Tour of the Alps 2018, Pozzovivo: “La classifica è stata molto combattuta fino all’ultimo. Sono già in buona condizione per il Giro”

Domenico Pozzovivo continua il suo grande feeling con il Tour of the Alps. Lo scalatore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tour-of-the-alps-2018-aru-quot-contento-delle-sensazioni-avute-anche-se-mi-manca-un-po-039-il-cambio-di-ritmo-quot-spaziociclismo