© Sirotti

UAE Team Emirates, Aru si riposa in attesa dei risultati degli esami medici che permettano di fare il punto della situazione

Concluso malamente il Giro d’Italia 2018, per Fabio Aru è tempo ora di pensare al futuro. Il sardo è stato costretto al ritiro a pochi giorni dalla conclusione dopo una ennesima giornata storta di una Corsa Rosa deludente, costretto ad arrendersi ad una condizione che non lo ha mai sorretto. Malgrado una forza mentale e una volontà difficile da piegare, per il capitano della UAE Team Emirates ormai continuare era diventato inutile e probabilmente anche controproducente, quindi la decisione di lasciare per cercare di riprendersi il prima possibile e fare il punto della situazione.

“Ho provato a reagire per onorare la maglia che indosso, i tifosi e il Giro d’Italia – aveva detto nei giorni scorsi – Ma non è stato possibile. Sono fortemente dispiaciuto per tutto questo, per la mia squadra, per gli sponsor che rappresento, per la mia famiglia, ma non aveva più senso andare avanti. Non faccio drammi, questo è lo sport e forse, anche se mi costa dirlo in questo momento, è il suo bello. Cercherò di capire assieme alla squadra cosa sia successo, poi ripartirò pensando al resto della stagione, perché è questo quello che si deve fare nelle difficoltà”.

Attualmente dunque il sardo sta osservando un periodo di riposo assoluto, in attesa di risultati di approfonditi esami medici a cui si è sottoposto subito dopo il ritiro con l’intenzione di individuare quanto prima le cause dei suoi problemi. Una volta capita meglio la situazione sarà dunque possibile capire meglio cosa sia successo, se ci son stati problemi di salute o meno che possono averne condizionato la preparazione e il rendimento senza che vi fosse un sintomo ulteriore.

A quel punto sarà intavolata una discussione con la dirigenza della squadra per un importante confronto su quanto successo, con uno sguardo chiaramente anche al futuro per definire un programma per il resto di una stagione in cui ci possono essere ancora importanti obiettivi con i quali riscattarsi.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *