Team Ineos, Chris Froome operato in mattinata: “Andato tutto alla perfezione”

Chris Froome si è sottoposto oggi ad un nuovo intervento. Una operazione programmata da tempo per la rimozione della placca metallica all’anca e di alcune viti nel gomito, che si è svolta “perfettamente” come riporta lui stesso. Non sarà invece rimosso quanto inserito a livello femorale, con la possibilità che questo innesto possa restare a vita nella gamba del britannico. Tornato recentemente in sella, potendo così anche effettuare una ricognizione del circuito dei Giochi di Tokyo 2020, il capitano del Team Ineos deve dunque osservare nuovamente qualche giorno di riposo prima di poter riprendere ad allenarsi in vista di quello che si augura essere un recupero completo per poter andare a caccia del suo quinto Tour de France.

Pur consapevole della possibilità di non riuscire a tornare al suo livello, il Keniano Bianco, che cinque mesi fa si è rotto anca, femore, gomito, sterno e vertebre mentre studiava il percorso della crono del Giro del Delfinato, ha grandi ambizioni per la prossima stagione in cui ha messo nel mirino Grande Boucle e Olimpiadi per inseguire il sogno di riscattare la sfortuna di quest’anno.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.