© Sirotti

Il Lombardia 2018, Pellizotti all’ultima recita: “Ho cercato di godermela tutta”

Si è chiusa con la partecipazione a Il Lombardia 2018 la carriera da professionista di Franco Pellizotti. Dopo 17 stagioni condite da 12 vittorie (tra le quali due tappe al Giro d’Italia nelle edizioni 2006 e 2008), il portacolori della Bahrain-Merida si è congedato dal gruppo prendendo parte alla classica numero 33 in appoggio al capitano Vincenzo Nibali. Per il Delfino di Bibione non è stato certo un commiato in sordina: grande protagonista sul Muro di Sormano, sulle cui rampe ha scandito il ritmo del gruppo all’inseguimento di Primoz Roglic (LottoNL-Jumbo), è riuscito a rientrare nella discesa successiva rivestendo un ruolo decisivo, insieme ai compagni di squadra Domenico Pozzovivo e Ion Izagirre, ai fini del buon esito dell’attacco del messinese, prima di chiudere la prova al 30° posto a 4’04” dal vincitore Thibaut Pinot (Groupama-FDJ).

Il futuro del 40enne friulano è sull’ammiraglia della formazione bahreinita: “Volevamo concludere bene questa stagione – ha commentato a caldo ai microfoni di Raisport – la squadra ha fatto un bellissimo lavoro e Vincenzo stava bene. Abbiamo preso la corsa in mano, ma ha vinto un corridore che sta andando veramente forte. Vincenzo ci ha provato fino alla fine, ma va bene così. Ho cercato di godermela tutta, fortunatamente stavo anche bene e ci ho messo del mio per questo piazzamento finale. Dopo una vita in bici è difficile. Stasera si inizierà una nuova avventura. Avremo già stasera un ritiro e siederò al tavolo dei direttori sportivi”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.