Giro di Svizzera 2018, Porte: “Siamo nella giusta direzione in vista del Tour”

Richie Porte si difende senza troppi problemi e porta a casa il Giro di Svizzera 2018. Non è stata una cronometro eccelsa quella del capitano della BMC, che ha chiuso quattordicesimo a 1’04” dal vincitore, nonché compagno di squadra, Stefan Küng . Il vantaggio accumulato nelle tappe precedenti, tuttavia, è decisamente bastato per difendere la maglia gialla con ampio margine, visto che il secondo classificato, Jakob Fuglsang (Astana), ha chiuso a 1’02” dall’australiano.

Una prova di forza molto importante quella mostrata dalla squadra americana, che è riuscita a tenere la maglia gialla dalla prima all’ultima tappa: “È davvero incredibile, ero venuto qui con l’obiettivo di vincere la corsa – ha ammesso il tasmaniano – Abbiamo vinto la cronosquadre e poi la squadra è stata eccezionale per tutta la settimana. Questa vittoria significa molto per me“.

L’ex corridore della Sky si candida così ad essere uno dei protagonisti del prossimo Tour de France, dove cercherà di riscattare le sfortune che lo hanno perseguitato negli ultimi anni: “Non correvo dal Romandia – ha continuato Porte – Sono stato un po’ a casa per festeggiare il compleanno di mio figlio. Mi ha fatto bene stare a casa e fare qualche training camp lì. In vista del Tour ci sono stati buoni segnali; abbiamo preso la maglia fin dal primo giorno e le altre squadre non ci hanno aiutato a controllare la corsa. Direi che le risposte son state positive”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.