Ineos Grenadiers, Richie Porte ha chiuso la sua carriera: “La fine di un capitolo della mia vita lungo 13 anni con alcuni ricordi incredibili”

Richie Porte ha chiuso la sua carriera da professionista al Tour of Britain 2022. Il tasmaniano avrebbe forse preferito godersi qualche giorno in più col numero attaccato dietro alla schiena, ma la cancellazione delle ultime tappe in segno di lutto per la morte della Regina Elisabetta II, lo ha costretto ad anticipare l’addio di qualche giorno, senza peraltro godersi una passerella finale. Il corridore della Ineos Grenadiers ha affidato ai suoi profili social i suoi saluti, accompagnati della foto che lo ritrae al suo ultimo appuntamento con il foglio firme.

“In quel momento non ne avevo idea, ma questa sarebbe stata l’ultima volta che avrei firmato prima di una tappa come ciclista professionista. La fine di un capitolo di 13 anni della mia vita e di alcuni dei ricordi più incredibili. Non avrei mai immaginato che da ragazzino cresciuto in Tasmania sarei stato abbastanza fortunato da viaggiare per il mondo in sella a una bicicletta, correre con alcune delle migliori squadre del mondo del ciclismo e incontrare così tante persone brillanti lungo la strada. Ho apprezzato tutti i messaggi e il supporto sulle strade del Tour of Britain. Sono davvero pronto per godermi il prossimo capitolo, ma che viaggio fantastico è stato. Come ha detto Forrest Gump ‘Sono un po’ stanchino. Credo che tornerò a casa ora’”. 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button