© A.S.O./Pauline Ballet

Benelux Tour 2021, Tim Merlier: “Non ho idea di come ho fatto a rimanere nel primo gruppo”

Tim Merlier è tornato oggi al successo al Benelux Tour 2021. Il velocista belga della Alpecin-Fenix è stato molto scaltro ad approfittare di una tappa piuttosto caotica che ha visto arrivare a giocarsi il successo in volata un gruppo di corridori forte di poco più di trenta unità. Alle sue spalle si sono piazzati Phil Bauhaus (Bahrain Victorious) e Alvaro Hodeg (Deceuninck-Quick-Step). Si tratta per lui dell’ottava vittoria in una stagione che lo ha visto trionfare spesso ad altissimi livelli, soprattutto al Giro d’Italia e al Tour de France dove ha vinto una tappa.

“Era chiaro fin dall’inizio che sarebbe stata una tappa nervosa. Durante i ventagli non ho mai avuto la sensazione di potermi infilare nel primo gruppo. Ho dovuto davvero fare una volata per farne parte. Non ho idea di come ho fatto, ma alla fine sono stato l’ultimo a prendere il primo gruppo – ha ammesso al termine della tappa – Ho capito allora che dovevo stare al gioco e assicurarmi di essere nel posto giusto nei momenti cruciali”.

Ricostruisce poi così gli attimi finali: “Ho corso davvero sulla base del mio GPS per non farmi sorprendere. Il mio compagno di squadra Gianni Vermeersch era l’uomo perfetto per reagire a qualsiasi tentativo di attacco. Era persino ancora arrabbiato con me per non essere stato con lui, ma alla fine è andato tutto bene. Sono uscito bene dalla curva all’ultimo chilometro. Poi ho dovuto aspettare il momento giusto per iniziare il mio sprint“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.