© Sirotti

Tour Down Under 2019, Viviani: “Il piede fa male, ma sarò pronto per il via della gara”

Inizio di stagione sfortunato per Elia Viviani, rimasto coinvolto nella caduta avvenuta nell’impostazione dell’ultima curva del Down Under Classic 2019. Pur senza rovinare sull’asfalto, il velocista della Deceuninck-Quick Step si è trovato costretto a rinunciare ai propositi di disputare la volata, poi vinta dall’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal), con il piede che una volta sganciato dal pedale gli è rimasto incastrato nel groviglio di bici venutosi a creare. Per il plurivittorioso della scorsa stagione, andato a segno in 18 occasioni e laureatosi campione d’Italia, un inconveniente fastidioso che non ne preclude la partecipazione al Tour Down Under, in programma da domani al 20 gennaio, appuntamento nel quale un anno fa sbloccò il tabellino stagionale aggiudicandosi la terza tappa.

Sulle colonne de La Gazzetta dello Sport il veronese di Isola della Scala ha fatto il punto sulle sue condizioni all’indomani dell’incidente: “Eravamo messi bene, ma è scivolata la ruota davanti a Morkov, che era il mio ultimo uomo ed era proprio davanti a me. Non era la nostra giornata. Come si vede dalle immagini, sono quasi riuscito a stare in piedi, ma il piede mi è andato giusto in mezzo al groviglio di bici […] Fa male ma lo muovo, quindi dovrebbe essere tutto a posto. Per l’inizio della gara sarò come nuovo. Meglio che sia successo nel criterium invece che nelle volate vere”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.