© ASO / Pauline Ballet

Tour de France 2020, Miguel Angel Lopez: “Oggi non si poteva fare molto, l’importante era arrivare con i migliori”

Si avvicina sempre di più il podio dei Campi Elisi per Miguel Angel Lopez. Dopo aver vinto la tappa regina ieri, oggi il capitano dell’Astana si è accontentato di restare con gli altri big nella tappa vinta da Michal Kwiatkowski. Come lo stesso colombiano ha ammesso ai nostri microfoni al termine della tappa, infatti, l’obiettivo podio sarebbe importantissimo per lui che, non bisogna dimenticarlo, è all’esordio alla Grande Boucle. Il vantaggio su Richie Porte, quarto in classifica, è superiore al minuto e mezzo e i giorni che lo separano da Parigi sono sempre meno, per questo Superman appare soddisfatto al termine della tappa.

“Bene, è andata molto bene – ci ha spiegato – Non si poteva fare molto, tutto è andato secondo le aspettative, è stata una giornata veloce, esigente. L’importante è aver terminato con i migliori e poter continuare a lottare. Arrivare qui con i migliori era la cosa più importante e dobbiamo essere contenti, ora manca un giorno in meno e si avvicina la fine di questo Tour de France”.

A separarlo dal podio c’è soprattutto la cronoscalata di sabato alla Planche des Belles Filles, che affronterà con una strategia abbastanza chiara: “A tutta, come sempre. A crono devi dare tutto. Siamo contenti di quello che abbiamo ottenuto in questo mio primo Tour de France, sono contentissimo e mi sto godendo ogni giorno, vedremo alla fine quello che avremo ottenuto”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Un commento

  1. Sì, ma Lopez, Landa e anche Mas, Uran Porte, Yates dovrebbero recriminare perché non si corre il Tour senza l’obiettivi dii vincerlo, anche se nel ciclismo moderno quello che conta, per gli sconfitti, è il podio.Quanto alla Movistar con lo sqadrone che ha mi aspettavo di più, ma evidentemente si accontenta della classifica delle squadre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.