© Sirotti

Tour de France 2019, un soddisfatto Van Avermaet: “Obiettivo centrato”

Il Tour de France 2019 di Greg Van Avermaet inizia nei migliore dei modi. Non sarà una vittoria di tappa, ma il belga non poteva certo chiedere di più da una frazione inaugurale corsa sulle strade di casa. Spinto dal calore del pubblico l’oro di Rio 2016 è stato capace di conquistare l’iconica maglia a pois sull’ambito GPM del Muro di Grammont.

“Ero molto motivato a fare qualcosa sulle strade di casa – ha dichiarato il leader del CCC Team – Probabilmente sarà l’unica volta nella mia carriera che il Tour de France includerà il “Mur”, che si trova vicino casa. È sempre speciale correre davanti ai tifosi, amici e familiari. Il “Mur” è sempre molto affascinante, con un sacco di gente a bordo strada ed una grande atmosfera, vuoi essere sempre il primo a scollinare. Non è stato facile, contrariamente a quanto si è visto in TV, Meurisse è un corridore forte e mi ha messo pressione”.

Sono felice di essere stato capace di vincere il primo GPM e conquistare la maglia da indossare almeno per i prossimi due giorni – ha aggiunto Van Avermet – È sempre bello iniziare il Tour con qualcosa, una vittoria di tappa è bella, ma anche la maglia è speciale. Il mio obiettivo era fare qualcosa in Belgio, ho preso la maglia che proverò a tenere per qualche giorno per poi concentrarmi sulle vittorie di tappa.

Sulla tappa di domani: “Vincere potrebbe essere impossibile, finire tra i primi cinque sarebbe un ottimo risultato per noi”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.