Analisi Percorso Giro di Svizzera 2019

Il Giro di Svizzera 2019 si colloca in calendario dal 15 al 23 giugno 2019, ancora una volta come ultimo appuntamento WorldTour prima del Tour de France. Il percorso, come tradizione, è composto da nove tappe piuttosto imprevedibili, anche se di fatto non si tratta mai di una corsa prettamente per scalatori puri nonostante un dislivello complessivo di 18.994 metri, due arrivi in salita, e due tappe che superano i 4.000. Si partirà con una cronometro individuale a Langnau im Emmental, nel Canton Berna, per giungere l’ultimo giorno a Ulrichen, nel Canton Vallese, al termine di una tappa molto impegnativa. Ci sarà poi anche una seconda cronometro individuale, sempre a Ulrichen, il penultimo giorno a caratterizzare una corsa che incoronerà un corridore completo.

Percorso Giro di Svizzera 2019

Il primo giorno sarà dedicato una cronometro individuale di 9,5 chilometri a Langnau im Emmental quasi del tutto pianeggiante e con pochissime curve, nel corso della quale bisognerà spingere al massimo per non perdere terreno prezioso. Si rimarrà a Langnau anche il secondo giorno per una tappa in linea abbastanza mossa di 159,6 chilometri all’interno di un circuito da ripetere tre volte (la prima tornata sarà leggermente più breve). I punti salienti del circuito in questione sono le salite di Schallenberg (2ª cat, 8,2 km al 4,9%) e Chuderhüsi (2ª cat, 2,8 km al 9,75%) che verranno affrontate tre volte, l’ultima delle quali a 18,2 chilometri dal traguardo. Non sarà facile per i velocisti tenere duro, ma non è da escludere una volata a ranghi abbastanza compatti.

Ancora più semplice della precedente si preannuncia la terza frazione, Flamatt – Murten (162,3 km), con un circuito conclusivo lungo lago da ripetere due volte, che non presenta difficoltà di sorta e che probabilmente vedrà sfidarsi i velocisti in pompa magna. Più incerta dovrebbe rivelarsi invece la Murten – Arlesheim (163,9 km), con il gruppo che dovrà affrontare la salita di Eichenberg (3ª cat., 3,0 km al 7,4%) a poco meno di 20 chilometri dal traguardo. Dopo un breve falsopiano, si scenderà fino a valle per poi affrontare gli ultimi cinque chilometri quasi del tutto pianeggianti. Difficilmente assisteremo a una volata a ranghi compatti, ma questa tappa rappresenta una ghiotta opportunità per gli attacchi di giornata. Anche la quinta tappa, Münchenstein – Einsiedeln (177,0 km), non presenta un tracciato particolarmente ostico, ma i continui saliscendi sfiancheranno decisamente il gruppo a lungo andare, il che favorirà gli attaccanti da lontano.

Si comincerà a salire nella breve sesta tappa, da Einsiedeln a Flumserberg (120,2 km), che presenta un arrivo in salita secco di 8,5 chilometri al 9,0% (1ª cat.). Si tratta di una salita costante e impegnativa, nel Cantone San Gallo, che finalmente vedrà gli scalatori venire allo scoperto ricordando l’impresa di Marco Pantani datata 1995. La settima tappa sarà quindi una delle più impegnative e porterà i corridori da Unterterzen a San Gottardo (216,6 km). A metà percorso verrà scalato il Passo del Lucomagno (1ª cat., 16,5 km al 5,3%), al quale seguirà una lunghissima discesa e quindi l’altrettanto lunga ascesa verso San Gottardo, quasi 50 chilometri, la cui parte più impegnativa saranno gli ultimi 12,4 chilometri, che presentano una pendenza media del 7,1% e un ultimo tratto in sterrato. Affrontare una salita del genere dopo oltre 200 chilometri di corsa porterà sicuramente a distacchi piuttosto ampi.

Il weekend conclusivo si aprirà quindi con la seconda cronometro individuale di questa edizione, 19,2 chilometri attorno a Ulrichen senza difficoltà, che permetteranno ai passisti di recuperare terreno, nonché di giocarsi il successo di tappa. L’ultima frazione sarà campale, con partenza e arrivo a Ulrichen (144,4 km). Non ci sarà un metro di pianura, con i corridori che cominceranno a scalare subito dopo la partenza il Passo della Furka (Cat.HC, 16,3 km al 6,4%) seguito dal Passo del Susten (Cat.HC, 17,5 km al 7,5%) e infine dal Passo del Grimsel (Cat.HC, 25,0 km al 6,0%). Terminata l’ultima discesa, ci saranno una decina di chilometri di pianura prima del traguardo che aiuteranno alcuni ritardatari a riportarsi su coloro che precedono. A questo punto conosceremo il vincitore del Giro di Svizzera 2019.

Tappe Giro di Svizzera 2019

15 Giugno – Tappa 1: Lagnau – Lagnau (9,5km, crono)
16 Giugno – Tappa 2: Lagnau – Lagnau (160km)
17 Giugno – Tappa 3: Flamatt – Murten (162km)
18 Giugno – Tappa 4: Murten – Arlesheim (164km)
19 Giugno – Tappa 5: Münchenstein – Einsiedeln (177km)
20 Giugno – Tappa 6: Ensiedeln – Flumserberg (120km)
21 Giugno – Tappa 7: Unterterzen – Gotthard Passo (217km)
22 Giugno – Tappa 8: Ulrichen – Ulrichen (19km, crono)
23 Giugno – Tappa 9: Ulrichen – Ulrichen (144km)

Altimetrie e Planimetrie Giro di Svizzera 2019

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.