© Jean-Claude Faucher

Giro di Svizzera 2019, sorrisi e rimpianti in casa Bahrain Merida dopo la crono

Le due punte della Bahrain Merida per il Giro di Svizzera 2019 sono uscite con stati d’animo contrapposti dalla cronometro individuale di Goms. Nella tappa di sabato, vinta dal belga Yves Lampaert, Rohan Dennis non ha colto il successo, pronosticato da più parti, ma si è detto comunque contento per l’esito della frazione. Molto meno felice Domenico Pozzovivo, che è stato rallentato da un problema meccanico, perdendo così preziosi secondi in classifica generale. L’australiano ha chiuso sesto, a 19″ dal vincitore; il lucano si è invece piazzato 99°, con 2’17” di ritardo, perdendo così anche molte posizioni in una classifica in cui il compagno resta secondo.

“Sono felice – ha commentato il campione del mondo a cronometro in carica a fine gara – Ovviamente mi sarebbe piaciuto vincere questa frazione, ma non sempre è possibile. Nell’ultima settimana tante cose sono andate per il verso giusto e in questo momento essere secondo in  classifica generale è un ottimo risultato. Ero già convinto del fatto che la mia preparazione stesse andando bene, ma non avevo realizzato che fosse stata così tanto buona”.

Tutt’altro umore per il 36enne italiano, che era stato secondo venerdì nella tappa del Gottardo. “Davvero un peccato – ha detto l’azzurro, sceso all’ottavo posto nella generale dopo la cronometro – Stavo andando bene e invece ho finito per perdere 30/40 secondi in più a causa di una foratura. Ora c’è la tappa regina, che sarà molto impegnativa. Sicuramente proverò a recuperare posizioni in classifica”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.