© Team INEOS

Giro di Svizzera 2019, ultima tappa senza patemi per Bernal: “Non ho mai avuto paura”

Egan Bernal si lancia al meglio verso il Tour de France. Il colombiano, appena 22enne, ha dato un’altra dimostrazione di maturità al Giro di Svizzera 2019 controllando al meglio le sfuriate del rivale Rohan Dennis (Bahrain-Merida) nel corso dell’ultima tappa e portandosi a casa la classifica generale. Si tratta per lui del secondo successo stagionale in una corsa a tappe di una settimana, dopo quello di marzo alla Parigi-Nizza. Con Geraint Thomas presumibilmente non in condizioni ottimali, l’appuntamento con la Grande Boucle sembra poterlo lanciare verso un ulteriore miglioramento del 15° posto dell’anno scorso, ottenuto in appoggio proprio al gallese.

Al traguardo si è mostrato soddisfatto: “Ho recuperato al meglio dopo la crono e mi sentivo molto bene oggi – ha esordito – Bisogna sempre rispettare la corsa, ma non ho mai avuto davvero paura nel corso di questa tappa. Tutto era sotto controllo. Sono molto soddisfatto del mio livello di quest’anno, ho disputato tre corse a tappe WorldTour e sono salito per tre volte sul podio. Questo mi rende davvero felice”.

A questo punto, bisognerà sciogliere il nodo riguardo a chi sarà il leader del Team INEOS al Tour de France: “È la squadra che prende le decisioni e il nostro leader per il Tour e Geraint Thomas, che io rispetto tantissimo”.

https://www.youtube.com/watch?v=DycGY1v1WZ8

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.