Tour of the Alps 2022, finalmente Thibaut Pinot è tornato – Romain Bardet conquista la classifica generale

Thibaut Pinot oggi non ha sbagliato nulla al Tour of the Alps 2022. Il portacolori della Groupama – FDJ si è preso la vittoria di tappa sfuggita ieri, impnendosi sotto la pioggia in una volata a due con David de la Curz (Astana Qazaqstan). Il transalpino è tornato alla vittoria dopo quasi tre anni. I due si sono avvantaggiati nelle prime salite di giornata, mentre il gruppo lasciava agli attaccanti, che sono arrivati ad avere un vantaggio massimo di 12 minuti e mezzo. La festa francese è completata dalla conquista della classifica generale da parte di Romain Bardet (Team DSM), che è riuscito a staccare Pello Bilbao (Bahrain Victorious) nell’ultima salita. Sul podio finale anche  Michael Storer (Groupama – FDJ) e il compagno di squadra Thymen Arensman.

Dopo un avvio molto veloce, la fuga riesce a uscire dal gruppo avvicinandosi al primo Gpm di giornata. Ne fanno parte Abner González (Movistar), Lennard Kämna (Bora-Hansogrohe), Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Andrey Amador (Ineos-Grenadiers), Jefferson Cepeda (Caja Rural), Igor Arrieta (Equipo Kern Pharma), Luca Covili e Johnatan Cañaveral (Bardiani CSF Faizanè), David De La Cruz (Astana Qazaqstan), James Piccoli (Israel Premier Tech), Mikel Iturria (Euskaltel Euskadi), Edoardo Zardini (Drone Hopper-Androni Sidermec), Marco Brenner (DSM), Davide Bais (Eolo Kometa) e Torstein Træen (Uno-X). Questi quindici uomini guadagnano subito terreno nei confronti del gruppo, in cui la Bahrain-Victorious non ha alcun interesse a tirare per ricucire, con il rischio di permettere a Romain Bardet (DSM), secondo in classifica generale, di conquistare abbuoni nel finale. Si muovono tardi e non riescono a rientrare invece Logan McLain (KTM Tirol Cycling) e soprattutto Esteban Chaves (EF Education-EasyPost), che vengono riassorbiti con il passare dei chilometri.

Subito sul Bannberg Pinot e De La Cruz dimostrano di avere una gamba migliore degli altri e portano via un gruppetto, di cui fanno parte anche Amador, Arrieta, Kämna e Træen. Questi sei scollinano subito con un buon margine e proseguono la loro azione. Il passo di Pinot e De La Cruz si rivela migliore e i due vanno via da soli nel tratto in salita, verso Bichl, non valido come GPM. Gli inseguitori più immediati restano a meno di un minuto e guadagnano in discesa, mentre gli altri attaccanti di giornata finiscono sempre più lontano. Il gruppo, invece, cede più di 10′ e rinuncia presto a lottare per la vittoria di tappa.

Il vantaggio della coppia di testa sale oltre il minuto rispetto ai più immediati inseguitori e oltre i dodici minuti al termine della seconda salita verso il Bannberg. Nella discesa che segue lo spagnolo riesce a togliersi di ruota il francese, che però rientra nel tratto di strada pianeggiante che conduce verso l’ultima salita di questo Tour of the Alps.

Ai piedi dell’ultima asperità di giornata, Pinot ha un problema meccanico che prova a risolvere appoggiato alla macchina, mentre De la Curz decide di non attaccare e aspettare il rivale. Sulle impegnative rampe dello Stronach il primo ad attaccare è l’iberico, ma poi è il transalpino a fare la differenza. Il portacolori della Groupama – FDJ, infatti, riesce a staccare il rivale a poco più di un chilometro dalla vetta. De la Cruz, però, non molla, scollinando con appena 18″ di ritardo dal francese. Nella discesa l’uomo della Astana riesce a recuperare terreno e i due si presentano assieme al cartello dei meno 3 alla conclusione.

Nel frattempo in gruppo la salita viene presa davanti dagli uomini del Team DSM e della Ineos Grenadiers che iniziano a forzare il ritmo. A metà della salita Bilbao perde contatto dalla prima parte del gruppetto: Bardet capisce al volo cosa sta succedendo, iniziando subito a forzare l’andatura. Ben presto con lui rimangono il compagno di squadra Arensman e Storer, mentre gli altri perdono a poco a poco contatto; i tre scollinano al GPM con un vantaggio di 23″ sul gruppetto di Bilbao.

Nel frattempo all’arrivo la coppia al comando si è giocata la vittoria: i due hanno collaborato fino all’ingresso nell’ultimo chilometro, per poi iniziare una fase di studio. In un primo momento la testa della corsa è stata presa da Pinot, poi affiancato e superato da de la Cruz proprio in vista dell’ultima curva. È a questo punto che il francese ha lanciato la sua volata, a cui lo spagnolo non ha saputo rispondere, permettendo al transalpino di festeggiare il ritorno alla vittoria. Intanto Bardet, Arensman e Storer continuano nel loro attacco: i tre si presenteranno al traguardo con un vantaggio di 38″ sugli inseguitori. Questo permette al francese di andare a strappare la maglia di leader a Bilbao.

Risultato Tappa 5 Tour of the Alps 2022

Classifica Generale Tour of the Alps 2022

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button