Presentazione Percorso e Favoriti Trofeo Laigueglia 2021

Il Trofeo Laigueglia 2021 aprirà nuovamente la stagione ciclistica italiana. La semiclassica ligure, giunta alla cinquantottesima edizione, in programma mercoledì 3 marzo, pur cambiando collocazione in calendario per non restare più isolata nelle prime fasi dell’anno, conserva invariate le sue caratteristiche. Anche grazie alla nuova data, quest’anno il parterre sarà di livello ancor più importante rispetto alle ultime edizioni. Saranno ben dieci le formazioni WorldTour al via, proponendo alcuni dei propri uomini più rappresentativi. Il gruppo sarà poi completato da nove squadre Professional, tra cui ovviamente le quattro italiane, e sei compagini Continental, tutte di matrice azzurra. Mancherà invece la Nazionale italiana, campione in carica con Giulio Ciccone e due volte vincitrice nelle ultime quattro edizioni.

ORARIO DI PARTENZA: 10:50
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 15:56-16:28
DIRETTA TV: Rai Sport 14:55 – 16:25
HASHTAG UFFICIALE: #TrofeoLaigueglia

Albo d’Oro recente Trofeo Laigueglia

2020 CICCONE Giulio
2019  VELASCO Simone
2018  MOSER Moreno
2017  FELLINE Fabio
2016  FEDI Andrea
2015  CIMOLAI Davide
2014  SERPA José Rodolfo
2013  POZZATO Filippo
2012  MOSER Moreno
2011  PIETROPOLLI Daniele

Percorso Trofeo Laigueglia 2021

Laigueglia – Laigueglia (203 km)

Il percorso del Trofeo Laigueglia 2021 ricalca quello delle precedenti edizioni. La semiclassica ligure prenderà anche quest’anno il via da Piazza Marconi per poi dirigersi subito verso l’entroterra. La strada inizierà subito a farsi nervosa con l’ascesa verso Bezzo, proseguendo poi verso Arnasco e Onzo, preludio del primo GPM di giornata, di Cima Paravenna, storica salita della corsa ligure. Dopo un primo passaggio sulla linea del traguardo, a circa metà gara, il gruppo affronterà le salite di Capo Mele e del Testico, da cui si lancerà in una morbida discesa verso Villanova d’Albenga prima di dirigersi nuovamente verso l’arrivo per iniziare il circuito finale. Qui la gara comincerà ad entrare nel vivo quando la corsa sarà giunta al chilometro 158,1 nuovo passaggio a Laigueglia.

Si tratterà di 12,6 chilometri, da percorrere quattro volte, prevedendo per ogni tornata la scalata al GPM di Colla Micheri, seguito dal breve strappo di Capo Mele. Da qui la veloce picchiata verso il rettilineo di via Roma, dove, come da tradizione, è posto l’arrivo della corsa. Non sono due ascese particolarmente impegnative, pur con pendenze che arrivano in doppia cifra in alcuni tratti, ma vengono affrontare in rapida successione e possono pesare nelle gambe dei protagonisti, che si sfideranno per un finale sempre molto intenso.

Favoriti Trofeo Laigueglia 2021

Clicca qui per la startlist

Una corsa aperta a vari scenari presenta per forza di cose un lotto di pretendenti piuttosto numeroso. Il vincitore dello scorso anno Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), che in questo 2021 sembra aver ritrovato la forma che gli mancava proprio dall’edizione dello scorso anno della corsa ligure, vorrà sicuramente provare a difendere il titolo. La Trek-Segafredo si presenta però al via anche con altri carte da giocare come Bauke Mollema Gianluca Brambilla, già grandi protagonisti in questo avvio di stagione, e Vincenzo Nibali, che in questo 2021 ha rivelato di voler correre alla giornata e con le condizioni giuste potrebbe essere in grado di colpire anche su un percorso del genere.

La formazione statunitense, però, non è l’unica a presentarsi con una squadra a più punte, visto che, come sempre quando si parla di corazzate, anche Deceuninck-QuickStep Ineos Grenadiers rispondono presente. La compagine belga punterà sugli italiani Andrea Bagioli Davide Ballerini, entrambi già in grado di alzare le braccia al cielo in stagione (il canturino già quota tre successi stagionali è forse il favorito assoluto) e con caratteristiche che permettono al team di diversificare le strategie,  senza dimenticare poi il talentino Mauri Vansevenant, anche lui già apparso brillante nelle prime uscite stagionali.

La compagine di Dave Brailsford, invece, punterà soprattutto su Michal Kwiatkowski, specialista di questo tipo di corse che potrà lavorare in coppia con Gianni Moscon, che sembra aver ritrovato la condizione fisica e mentale dei tempi migliori e vuole dare continuità alle sue ultime prestazioni. C’è curiosità anche sullo stato di forma con cui si presenterà Egan Bernal, apparso in crescita al Tour de la Provence.

La Bahrain Victoriuos è poi un’altra formazione potenzialmente in grado di essere protagonista in vari scenari. Gli spagnoli Mikel Landa Pello Bilbao saranno interessati a rendere dura la corsa, con il secondo dotato anche di uno spunto veloce che potrebbe permettergli di regolare allo sprint un gruppetto di poche unità, mentre nel caso in cui il gruppo all’arrivo dovesse essere più consistente toccherà a Sonny Colbrelli prendersi l’incombenza della volata.  Matej Mohoric è invece il corridore più duttile del team, ma soprattutto è un abile discesista che potrebbe sfruttare al meglio la picchiata finale.

La corsa dura potrebbe favorire anche corridori come Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) e Nairo Quintana (Arkéa-Samsic), sulla cui condizione pesano ancora molte incognite, tanto da non poter escludere a priori la possibilità di vederli cedere i gradi di capitano rispettivamente a Valentin Madouas Diego Rosa.

Quest’ultimo è uno dei tanti italiani che potranno essere protagonisti, come ad esempio Andrea Vendrame (Ag2r Citroën), Fabio Felline (Astana-PremierTech), Davide Villela (Movistar), Enrico Battaglin Giovanni Visconti (Bardiani-CSF-Faizané), Edoardo Zardini (Vini Zabù) e Marco Canola Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo). Altri corridori da monitorare sono poi Clément Champoussin Lilian Calmejane (Ag2r Citroën), Jesus Herrada (Cofidis), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty-Gobert), Ivan Rovny (Gazprom-Rusvelo) e il giovanissimo Santiago Umba (Androni-Sidermec), sul quale Gianni Savio ha già speso parole importanti.

A fare da contraltare al classe 2002, più giovane della starlist, c’è la presenza di Davide Rebellin, classe ’71, pronto a cominciare un’altra stagione alla soglia dei cinquant’anni debuttando con la nuova maglia della Work Service Dynatek Vega, dopo aver cancellato l’accordo con la controversa Cambodia Cycling Academy.

Borsino dei Favoriti

***** Davide Ballerini
**** Andrea Bagioli, Michal Kwiatkowski
*** Matej Mohoric, Gianluca Brambilla, Gianni Moscon
** Andrea Vendrame, Pello Bilbao, Bauke Mollema, Giulio Ciccone
* Egan Bernal, Vincenzo Nibali, Sonny Colbrelli, Diego Rosa, Mauri Vansevenant

Meteo Trofeo Laigueglia 2021

Sereno. Umidità 65%. Possibilità di precipitazioni 10%, vento ai 13 km/h. Temperatura prevista: minima 8°, massima 16°.

Altimetria e Planimetria Trofeo Laigueglia 2021

 

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.