© Sirotti

NIPPO-Vini Fantini-Faizanè, Canola: “Tappa al Giro e top ten alla Sanremo gli obiettivi stagionali”

Marco Canola ambisce a rilanciarsi ad alti livelli nel 2019. Reduce da una stagione costellata da secondi posti, con i sei totali che hanno fatto da contraltare alle altrettante affermazioni ottenute nel 2017, il portacolori della Nippo-Vini Fantini-Faizanè è convinto di poter tornare a togliersi soddisfazioni in un’annata che ha approcciato dopo aver tagliato, lo scorso 26 dicembre, il traguardo delle 30 primavere. Tra gli obiettivi primari del passista veloce vicentino c’è il ritorno al Giro d’Italia, corsa per la quale la formazione italo-nipponica punta ad ottenere una Wild Card dopo essere stata esclusa un anno fa. Proprio sulle strade della Corsa Rosa, nel 2014 sul traguardo di Rivarolo Canavese battendo Jackson Rodriguez (Androni Giocattoli-Venezuela) e Angelo Tulik (Team Europcar), ottenne in maglia Bardiani quella che ad oggi continua ad essere la vittoria più prestigiosa della sua carriera.

In vista della concessione degli inviti per prendere parte all’appuntamento in programma dall’11 maggio al 2 giugno prossimi, Canola ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “Questo 2019 è un anno molto importante per la mia carriera. Innanzitutto perché ho svoltato e sono arrivato ai 30 anni, che sono un bel traguardo. Arrivo da un’annata in cui riuscivo a pedalare bene e avevo una gran condizione, però non riuscivo a esprimermi per il gradino più alto del podio. I tanti secondi posti mi hanno dato una motivazione grande per affrontare la preparazione invernale. Mi sono preparato al meglio per essere pronto a dare tutto per arrivare a vincere. Spero di farlo nel panorama che conta, quello più grande e ambito”.

Inevitabile una battuta sul Giro d’Italia: “Sono passati un po’ di anni dall’unica tappa che ho vinto al Giro d’Italia. Per un motivo o per un altro mi sono trovato in squadre in cui non siamo riusciti ad avere l’invito per partecipare. Mi auguro che questa maledizione si interrompa, perché sento di poter dare tanto e di avere una motivazione grande. Mi auguro di poter tornare a a correre il Giro e di poter vincere una tappa“.

Tra le corse dei sogni il capitano della Nippo, che potrà condividere la leadership in squadra con il neo arrivato Moreno Moser, ne annovera un’altra: “Sono innamorato della Milano-Sanremo (in programma il 23 marzo, ndr), per la sua storia e perché sono un grande appassionato di ciclismo. Sono cresciuto a pane e ciclismo, la Classicissima è sempre stata nel mio cuore. Sono arrivato 20° e 15° negli ultimi due anni, ora mi auguro di scalare un altro gradino e di arrivare nei primi 10, ambendo magari ad avvicinarmi il più possibile alle posizioni vicino al podio”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.