© Foto Bettini

Italia, stallo per la ripresa delle gare in gruppo: “Ci aspettiamo più chiarezza dopo il prossimo Decreto del Presidente del Consiglio”

In Italia, qualcosa si muove, sul piano delle gare. Sabato a Roveredo di Guà (Verona) si è disputata una cronometro – anche se poi si è messa di mezzo anche la pioggia – che è stata a tutti gli effetti la prima corsa ciclistica svolta su suolo nazionale dopo l’esplosione dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Ora, quindi, ci si aspetta che le cose vadano in discesa, per quel che riguarda l’organizzazione e la disputa delle gare, stante i numeri della pandemia, che in Italia al momento non paiono del tutto preoccupanti. Invece, la situazione non è ancora limpida, tanto che la Federazione Ciclistica Italiana è ancora in attesa di indicazioni certe, per quello che riguarda le prove in gruppo.

“Attendiamo ancora una risposta ufficiale dal Comitato Tecnico Scientifico – ha detto il presidente della FCI, Renato Di Rocco – e il Decreto del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, del 14 luglio che dovrebbe autorizzare a livello nazionale lo svolgimento delle gare di gruppo. L’attenzione di molti è soprattutto sul calendario professionistico ma la Federazione ha a cuore l’attività a tutti livelli e per tutte le categorie, attività che sta ripartendo nelle discipline individuali con una grande risposta da parte del movimento. Ci auguriamo che l’annunciato DPCM  possa fare chiarezza, ma questa indecisione non danneggia solo noi, è un problema che coinvolge tutto il mondo dello sport”.

Al momento diverse regioni stanno consentendo la ripresa di manifestazioni agonistiche e la disputa di gare di sport di contatto, ma spesso si fa riferimento a protocolli decisi dalle singole federazioni non ancora “accettati” dal Comitato Tecnico Scientifico. La FCI, dal canto suo, in attesa di una “risposta chiara dalle istituzioni”, invierà le sue linee guida alle regioni che a ora consentono la possibilità di gareggiare.

Confermato inoltre il via libera al progetto Extra Giro, studiato dalla Nuova Ciclistica Placci. Dal 17 al 27 luglio 2020 presso l’Autodromo di Imola e altri impianti in Emilia Romagna, si organizzeranno competizioni su strada, pista e fuoristrada, dedicate a tutte le categorie. Il tutto resta però condizionato all’evoluzione delle normative statali e regionali di cui sopra.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.