© PostNord Danmark Rundt

CicloMercato 2019, Van Aert rescinde con la Veranda’s Willems!

Wout van Aert si è stufato e dalle parole è passato ai fatti. Dopo aver fortemente protestato per le varie mosse della sua squadra, il tre volte iridato del ciclocross ha scelto di rescindere il contratto con la Veranda’s Willems – Crelan, con la quale era legato sino al termine della prossima stagione. Una decisione che rischia di compromettere fortemente anche la già annunciata fusione con la Roompot – Nederlandse Loterij per la creazione nel 2019 della Roompot – Crelan. Il secondo sponsor infatti aveva già annunciato che, in caso il 24enne belga non avesse fatto parte del team, non avrebbero proseguito in questa soluzione, avvalendosi della clausola appositamente inserita nel contratto.

Non un fulmine a ciel sereno, ma comunque un colpo durissimo per la formazione belga (così come per gli omologhi neerlandesi, che senza fusione rischiano grosso). Dopo le prime proteste del corridore la dirigenza aveva annunciato la sua intenzione di voler rispettare i contratti in essere, chiedendo ai ciclisti di fare lo stesso, ma evidentemente non è stato possibile raggiungere alcun accordo con Van Aert, che si è dimostrato irremovibile nei suoi propositi, anche dopo aver ricevuto una offerta di adeguamento di contratto.

Non un problema economico dunque quello del fenomeno classe 1994, che da tempo aveva manifestato la sua insofferenza per una situazione complicata, nella quale si sentiva fortemente sotto pressione. Forte di un contratto sostanzialmente già firmato per il 2020 con il Team Jumbo, formazione che più volte ha ribadito il suo interesse per ingaggiarlo sin dalla prossima stagione, Van Aert ha dunque rotto totalmente con la sua attuale squadra dopo una serie di tentativi di ricucire mai realmente andati a buon fine nel corso di questi mesi.

La situazione a questo punto è in divenire e potrebbero esserci ulteriori colpi di scena in un complesso incastro anche economico. Per poter rescindere infatti Van Aert ha bisogno di pagare la penale, che dovrebbe approssimativamente corrispondere ad un anno di contratto, ovvero 500.000 mila euro. Sarà lui a pagare, oppure una squadra è pronta a farlo al suo posto? Sarà la attuale LottoNL-Jumbo oppure qualcuno potrebbe ancora inserirsi nella trattativa?

“Wout van Aert ha unilateralmente rescisso il suo contratto con la Sniper Cycling questo lunedì sera 17 settembre 2018 – fanno sapere intanto dal team – Questa decisione arriva malgrado la dirigenza abbia provato a sbloccare la situazione la scorsa settimana, ad esempio offrendogli un migliore contratto per il 2019. Van Aert non ha accettato questa proposta e ha scelto di interrompere il contratto in maniera unilaterale con effetto immediato. La dirigenza rimpiange questa decisione e la questione è stata sottoposta ai nostri legali”.

Aggiungendo di non voler fare altri commenti sulla vicenda, la squadra ribadisce, “come sottolineato già più volte”, che “malgrado ciò ci sarà una formazione Professional nel 2019”. Resta tuttavia a questo punto da capire con chi e come.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.