© Sirotti

Europei Alkmaar 2019, per Davide Cassani la squadra è “pronta a tutto”

I Campionati Europei di Alkmaar 2019 inizieranno domani e la Nazionale italiana è pronta ad affrontarli al meglio. Ne è sicuro il coordinatore delle Nazionali Davide Cassani, in partenza oggi insieme a Filippo Ganna per la città olandese, dove sarà atteso da alcuni degli azzurri, che hanno anticipato il CT in vista delle prime gare. Oltre alle due prove a cronometro degli juniores, il programma degli Europei vedrà domani anche una novità assoluta. Per la prima volta verrà infatti corsa la CronoStaffetta Mista, prova che sarà presente anche ai prossimi Mondiali nello Yorkshire, con tre uomini e tre donne impegnati in questa inedita gara.

È una novità per tutti e quindi anche per noi – spiega il commissario tecnico – Sono curioso di vedere come si evolverà. Questa sarà una prova generale in previsione dei campionati del mondo di specialità”. L’Italia schiererà al via di questa prova Manuele Boaro, Davide Martinelli ed Edoardo Affini, che sarà impegnato anche nella cronometro individuale di giovedì: “Per Affini anche la crono rappresenta una vera e propria opportunità. È campione europeo a crono tra gli U23 nella passata edizione, ha realizzato quest’anno un buon campionato italiano di specialità ed ha già vinto tra gli élite”.

L’altro italiano che parteciperà alla prova contro il tempo è Filippo Ganna: “Anche per Filippo potersi misurare su una distanza così breve (solo 22,5 chilometri, ndr) rispetto ad altri chilometraggi rappresenta un buon banco di prova”, spiega Cassani. L’obiettivo dichiarato per la cronometro è la “top five“.

Infine, domenica 11 agosto ci sarà la gara più attesa, la prova in linea dei professionisti, con la Nazionale che punta a ripetersi dopo il trionfo dello scorso anno di Matteo Trentin: “In due anni abbiamo conquistato un argento ed un oro. La squadra è composta da uomini forti e pronti a qualsiasi evenienza. Abbiamo Elia Viviani che ha nelle gambe il Tour e una vittoria registrata domenica 4 agosto. Non c’è miglior avvicinamento ad un appuntamento internazionale. Inoltre sappiamo che Elia ha grande determinazione, carattere e forza. Dopo un obiettivo raggiunto è già al lavoro per conseguirne uno nuovo. Abbiamo poi il campione uscente Trentin ed una squadra che, lo ripeto, è pronta ad affrontare qualsiasi variabile: da un eventuale meteo non buono, alla presenza del vento a quel tratto di pavé da ripetere 11 volte”.

Il commissario tecnico però è consapevole che non sarà facile ripetersi, le altre nazionali non staranno a guardare e tutte schierano al via dei corridori molto forti: “La lista è davvero lunga. I velocisti al via e potenziali vincitori sono davvero molti come è giusto che sia“, conclude Cassani.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.