© Davy Rietbergen/Cor Vos

Trek-Segafredo, classiche e un Grande Giro nel 2020 di Edward Theuns: “Saremo ancora più forti e motivati con il Campione del Mondo in squadra”

Il ritorno alla Trek-Segafredo ha giovato ad Edward Theuns che è tornato ad esprimersi su buoni livelli. Dopo la rescissione a fine 2018 con il Team Sunweb, con cui non era riuscito a raggiungere buoni risultati, il 28enne belga si è rilanciato raggiungendo buoni risultati soprattutto nella seconda parte della stagione, che lo ha visto arrivare secondo, in volata, nella terza tappa della Vuelta a España 2019 e vincere, a fine settembre, la Primus Classic 2019 e quindi la Japan Cup in chiusura di stagione. La sua stagione non è stata comunque tutta rose e fiori, come ha testimoniato il malumore dovuto alla mancata convocazione al Tour de France.

Theuns ricorda innanzitutto come è nata l’opportunità di tornare alla Trek-Segafredo: “Ero molto a mio agio in questa squadra ma ho scelto di provare qualcosa di diverso e ho firmato per il Team Sunweb. Alla fine, non ha funzionato. Tornare alla Trek-Segafredo mi è sembrato di tornare a casa ed è stata un’opportunità che ho apprezzato perché, a dire il vero, non erano obbligati a farlo. Penso che il fatto che la squadra mi abbia ingaggiato di nuovo abbia dimostrato che gli piaccio davvero, che riconosce il mio valore e che ha fiducia nelle mie capacità. Quindi penso sia fantastico che siamo tornati insieme“.

Passando al 2019, tutta la Trek-Segafredo, non soltanto Theuns, sono venuti a mancare nelle classiche di primavera, non andando oltre il secondo posto di John Degenkolb alla Gand-Wevelgem 2019: “Forse a me e alla squadra è mancata un po’ di fortuna per ottenere buoni risultati” ammette, aggiungendo: “Di sicuro, avevamo una squadra fortissima per le classiche e sono fiducioso che saremo ancora più forti e motivati la prossima stagione avendo il Campione del Mondo in squadra“.

Per sua fortuna, la seconda parte della stagione gli ha riservato diverse soddisfazioni: “Sono uscito dalla Vuelta in gran forma, e anche la squadra stava andando bene nelle gare di un giorno in Belgio. Credo che la prima sia stata il GP de Wallonie, dove Jasper (Stuyven) è arrivato il secondo, e poi io ho vinto la Primus Classic”. Ripercorre quindi questa vittoria così: “Il modo in cui ho vinto quella gara è stato molto speciale perché non avrei mai pensato di poter vincere una gara così. Ho guardato il replay un paio di volte dopo la gara ed è stato davvero sorprendente”.

La stagione poi si è chiusa con il morale alto grazie al successo nella Japan Cup: “Non avevo in programma di fare quella corsa, ma ho chiesto di andare. Mi sentivo ancora bene e volevo provare a sfruttare la forma che avevo. Fortunatamente, la squadra ha accettato di portarmi”.

Gli obiettivi per il 2020 restano grossomodo gli stessi degli ultimi anni: “La prima cosa per me saranno ovviamente le classiche – afferma – È un obiettivo ambizioso, non solo per me ma anche per la squadra. Abbiamo una squadra forte e credo di poter giocare un ruolo importante. Non abbiamo un vero e proprio leader per le classiche, piuttosto abbiamo tanti corridori forti e penso che dobbiamo sfruttarlo a nostro vantaggio. Abbiamo vinto un paio di gare [in quel modo] alla fine di questa stagione e credo che dovremmo correre le classiche allo stesso modo nel 2020. La cosa più importante sarà ottenere delle vittorie nella stagione delle classiche”.

Dopo le classiche, arriverà poi la stagione delle corse a tappe: “Vorrei fare un Grande Giro. Il mio programma di corse non è stato del tutto deciso dalla squadra, ma ho sempre amato il Tour de France. Ho alcuni bei ricordi e anche brutti ricordi del Tour, ma quando ho preso la maglia bianca alla prima tappa del mio primo Tour de France nel 2016, è stato indimenticabile”.

“Infine, voglio concludere la stagione bene come ho fatto quest’anno – conclude – e vincere una gara di un giorno in Belgio. Mi piacciono quelle gare e se hai ancora abbastanza motivazioni e buona forma, allora si possono ottenere buoni risultati“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.