© ASO / Ballet

Trek-Segafredo, Giulio Ciccone sarà capitano unico in un GT (intanto si lavora per il rinnovo)

La Trek – Segafredo pronta a dare i gradi di capitano a Giulio Ciccone. Dopo due stagioni in cui il corridore abruzzese ha corso con altri obiettivi, puntando alle tappe e a una crescita al fianco soprattutto di Vincenzo Nibali, nel 2021 arriverà per l’ex Bardiani l’opportunità di giocarsi le sue carte in prima persona in un grande giro. Al momento, con i ritardi e le restrizioni dovute al coronavirus, è ancora presto per sapere quale sarà il GT in cui la leadership verrà affidata al 26enne chietino, ma Luca Guercilena ha confermato l’investitura e la grande fiducia in un corridore che si è imposto come il miglior scalatore azzurro in questo momento, con l’obiettivo di raccogliere la pesante eredità del compagno di squadra.

“Obiettivamente non abbiamo discusso nel dettaglio programmi perché stiamo facendo test fisiologici e biomeccanici in vista della prossima stagione – ha spiegato il team manager della Trek-Segafredo ai microfoni di RadioCorsa – Abbiamo quindi rimandato a gennaio le discussioni finali con i programmi più indicativi. Ma sicuramente Giulio avrà come obiettivo un grande giro per testarsi e capire cosa può fare nell’arco delle tre settimane, quindi correndolo come capitano unico. È qualcosa che discuteremo assieme per capire quale è il GT giusto per cercare di averlo come grande leader”.

Considerando il palcoscenico sempre più teso e i chilometri a cronometro, il Tour de France potrebbe non essere la soluzione migliore per cominciare. Resterebbe dunque da valutare quale tra Giro d’Italia e Vuelta a España, una volta annunciati i percorsi, possa essere la più adatta alle sue caratteristiche, nonché compatibile con i programmi degli altri capitani del team, partendo ovviamente anche dallo Squalo dello Stretto.

Intanto, ovviamente si valutano anche le questioni contrattuali visto che Ciccone andrà in scadenza di contratto al termine della prossima stagione. Considerate le prestazioni di cui si è reso protagonista, non mancano ovviamente le manifestazioni di interesse da parte di altre squadre, con Ag2r Citroën pronta ad una offerta milionaria, così come anche la Ineos Grenadiers avrebbe sondato il terreno. Si lavora tuttavia anche al rinnovo, come conferma il numero uno del team: “Con Giulio abbiamo un rapporto buono e siamo da tempo insieme. Ci abbiamo creduto quando nessuno ci credeva, quindi l’idea è portare avanti questo rapporto di lavoro“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.