© Team Ineos

Team Ineos, Brailsford difende Froome: “Nessuno lo dovrebbe sottovalutare, ha lavorato duro”

La condizione di Chris Froome rimane un argomento di discussione. Il campione britannico sta proseguendo i propri allenamenti per ritrovare la forma migliore dopo il terribile incidente di giugno, quando una caduta durante la ricognizione della cronometro del Giro del Delfinato gli ha causato fratture multiple, forzandolo a uno stop di diversi mesi. Negli ultimi giorni si era sparsa la voce che il corridore era stato costretto ad abbandonare anzitempo il ritiro di dicembre della Ineos, probabilmente per il troppo dolore. Uno scenario al quale ha risposto lo stesso kenyano bianco, che è stato difeso oggi da Dave Brailsford.

Il general manager della squadra inglese ha spiegato alla Gazzetta dello Sport: “Dopo l’incidente, Chris ha lavorato in modo incredibilmente duro. Sta mettendo nell’allenamento tutto il coraggio e la determinazione che lo hanno portato a vincere 7 grandi giri per essere pronto in tempo per il via del Tour 2020. Nessuno dovrebbe sottovalutare Froome, lui e Ineos faranno davvero tutto il possibile affinché si arrivi al meglio sulla linea di partenza di Nizza, sabato 27 giugno”.

Da giovedì Froome si unirà al ritiro della Ineos a Gran Canaria, in una struttura che veniva utilizzata in passato dalla Tinkoff-Saxo di Alberto Contador. Il team rimarrà fino al 20 gennaio, ma il vincitore di quattro Tour de France ha già messo in programma di continuare un’altra settimana per aggiungere chilometri nelle gambe. Le prossime settimane saranno quindi cruciali per capire i tempi totali di recupero del corridore, che potrebbe appendere il dorsale sulla schiena a fine febbraio. A quel punto inizierà a essere chiaro quante sono le possibilità dell’assalto al record di maggior numero di vittorie alla Grande Boucle, eguagliando grandissimi del ciclismo come Eddy Merckx, Jacques Anquetil, Bernard Hinault e Miguel Hindurain. A 35 anni, non sarà un’impresa semplice, soprattutto dopo un infortunio così grave. Ma Froome ci ha già abituati a risultati clamorosi.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.